“Vino e olio: le radici dell’Alto Salento": tra Ostuni e Fasano due pomeriggi per scoprire natura, cultura e gusto

Tutte le attività sono ad ingresso gratuito, con obbligo di prenotazione e mascherina. prenotazioni: www.walkingwinepuglia.it

FASANO E OSTUNI - Nasce dalla voglia di valorizzare le risorse storico-culturali del territorio della provincia di Brindisi il progetto presentato da WalkingWine Puglia al bando di Pugliapromozione “Inpuglia365 natura, cultura, gusto 2020”, e risultato vincitore della prima tranche di gara, tra le cosiddette “esperienze miste” dell’ambito “Enogastronomia, I luoghi e le vie del gusto”. E infatti, dato che WalkingWine si occupa di vino, si è voluto unire all’aspetto di riscoperta storico-architettonica un tocco di gusto, coinvolgendo nel progetto la delegazione pugliese dell’ associazione nazionale "Le Donne del Vino”, che porterà in degustazione dieci vini di sue produttrici socie che rappresentano i vari territori vinicoli, da Nord a Sud.

Con l’aggiunta di un pizzico di olio extravergine d’oliva, una spolverata di musica tradizionale, un tocco di recitazione, la ricetta è completa: il 22 e il 23 agosto si potrà partecipare a due giornate all’insegna del nettare degli dèi e dell’oro giallo di Puglia. L’evento del 22 agosto, “Bacco nel Parco”, nell’area del parco regionale delle Dune Costiere, sarà dedicato interamente al vino. Punto di ritrovo è il parcheggio dell’Albergabici, a Montalbano, da cui, alle 18, si partirà per una passeggiata di esplorazione del territorio che consentirà di conoscerne le trasformazioni attraverso un “Walkscape”: condotto dalla storica dell’arte ed esperta di didattica, Giovanna Bozzi, in compagnia di una guida naturalistica del parco, condurrà i partecipanti fino al Dolmen. Qui gli ospiti verranno accolti dall’ape-car di WalkingWine, pronta per la degustazione di cinque vini delle produttrici pugliesi socie delle Donne del Vino, alcune delle quali saranno presenti per raccontare in prima persona le loro attività nel settore enoico.

Aprirà Marianna Cardone, delegata regionale, con il “Prosit – Valle d’Itria Igp rosato frizzante 2019” per Cantine Cardone, seguiranno “Puglia Rosé Brut Spumante di Nero di Troia” di Caiaffa Vini, “A Mano, Fiano Greco Igt Puglia 2019” dell’omonima cantina A Mano di Elvezia Sbalchiero, rappresentata da Antonietta D’Onghia, “Tre Tomoli Rosa 2019 – Puglia Igp Rosato di Susumaniello” di Vignaflora, presentato da Flora Saponari, “Primitivo Salento Igp Terribile 2017” di Cantina Terribile, introdotto da Giusy Terribile. Il servizio sarà a cura della sommelier Ais Lucia Leone, anch’essa socia della delegazione pugliese delle Donne del Vino, e ci sarà un approfondimento sui vitigni autoctoni, condotto dalla sommelier di Fondazione Italiana Sommelier di Puglia, Ilaria Oliva. Insieme ai vini si degusteranno i prodotti delle aziende operanti all’interno del parco, che vantano il marchio di qualità dello stesso. La serata si chiuderà con un’esibizione musicale del duo Barbìeria.

Il pomeriggio del 23 agosto invece sarà dedicato all’olio: “L’oro liquido di Atena” è il titolo dell’evento che si svolgerà negli spazi della dimora storica Masseria Maccarone a Fasano. L’appuntamento è sempre per le ore 18 all’ingresso della Masseria, per una passeggiata tra gli ulivi secolari dell’azienda. Seguirà una degustazione guidata di altri cinque vini della delegazione regionale pugliese delle "Donne del Vino”, alla presenza di alcune produttrici, servizio della sommelier Lucia Leone, e con approfondimento condotto dalla sommelier Ilaria Oliva, il tutto accompagnato da prodotti tipici. Presenti per la seconda giornata saranno: per Claudio Quarta Vignaiolo, Alessandra Quarta con il “Bianco di Negroamaro – Negroamaro vinificato in bianco 2019”, per i Produttori di Manduria, Anna Gennari con “Aka – Salento Igp Rosato Primitivo 2019”, per Severino Garofano Vigneti e Cantine, Renata Garofano con il “Girofle rosè – Salento Igp Rosato Negroamaro 2019”,  Cantine Paolo Leo con “Rosa Rose Rosè – Spumante di Negroamaro” e Tenute Rubino con “Torre Testa Rosato”, Susumaniello, 2019. La serata proseguirà con lo spettacolo teatrale “Discorso sul Mito - Athena” di e con Vittorio Continelli, sulla nascita mitologica dell’ulivo. L’evento si chiuderà con un panel sull’olio prodotto a Masseria Maccarone, a cura di Gianfranco Ciola (agronomo), con breve focus sull’annoso problema della xylella, accompagnato da contenuti video tematici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento