Domenica, 13 Giugno 2021
Green

Legambente ripulisce il parco di Saline di Punta della contessa

Presente anche l'assessore regionale regionale all'Ambiente ed all'urbanistica Anna Grazia Maraschio

BRINDISI - Domenica 6 giugno si è svolta a Brindisi l'annuale iniziativa di Legambiente spiagge pulite nel Parco «Saline e stagni di Punta della contessa». All'evento hanno partecipato l'Assessore regionale all'Ambiente ed all'urbanistica Anna Grazia Maraschio, il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi e l'assessore comunale con delega ai parchi ed alle aree verdi Oreste Pinto. L'Assessore Maraschio ha voluto precisare che questo è stato il primo appuntamento in presenza dedicato alla visita del Parco «Saline e stagni di Punta della contessa» anche per ammirare la straordinaria biodiversità vegetale ed animale presente e capace di rigenerarsi in un'area situata fra petrolchimico e centrale termoelettrica Enel.

Pulizia spiagge Legambiente 2-2-2

I rappresentanti di Legambiente, in primo luogo il direttore regionale Ruggero Ronzulli ed il presidente del circolo Tonino Di Giulio Doretto Marinazzo hanno presentato la proposta di organizzazione del parco in tre aree, la zona A, da destinare a riserva integrale, che include le Saline e i siti di interesse comunitario e le zone di protezione speciale, la zona B, da destinare a riserva orientata, che include le zone agricole e la zona C, da destinare a servizi, che include la storica masseria Villanova nella quale è prevista la creazione del centro visite del parco. Ancora una volta, purtroppo è stato possibile riscontrare il progressivo degrado della masseria, restaurata con ingenti fondi regionali e vandalizzata in assenza di una gestione e di una tutela, oltre agli effetti del continuo transitare di auto ed altri mezzi fino alla spiaggia.

All'Assessore Maraschio, al Sindaco Rossi ed all'Assessore Pinto, Legambiente ha ribadito l'esigenza di un effettivo piano di gestione, di interventi che impediscano l'accesso alle Saline e la possibilità di facilitare le attività agricole adducendo acqua dalla condotta della zona industriale per evitare il prelievo nella falda superficiale contaminata, ma soprattutto l'associazione ha chiesto nuovamente l'istituzione dell'ente parco Brindisi Natura per la gestione di tutti i parchi cittadini. 

Pulizia spiagge Legambiente 3-2

La dott.ssa Paola Pino d'Astore ha mostrato la presenza delle tante specie avifaunistiche presenti, ricordando l'importanza del monitoraggio in corso per conto della Regione Puglia e la necessità di muoversi con circospezione per rispettare gli animali e i diffusi nidi presenti. Pur senza effettuare la classica pulizia della spiaggia, sono stati raccolti vari sacchi di rifiuti muovendosi nelle aree che non arrecavano disturbo agli animali e perciò si ringraziano, in particolare, i giovani della Croce Rossa per la collaborazione offerta.
L'Assessore Maraschio ha ribadito, nel salutare i volontari presenti, l'impegno perchè il parco viva e sia effettivamente, nel rispetto del compito che primariamente è attribuito all'Amministrazione comunale, protetto e valorizzato anche all'interno di un piano che metta in rete e valorizzi i parchi regionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambente ripulisce il parco di Saline di Punta della contessa

BrindisiReport è in caricamento