Lunedì, 15 Luglio 2024
Meteo

Caldo africano ancora lontano, l'estate non decolla: le previsioni per i prossimi giorni

Secondo Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com: “non mancheranno certamente ampi momenti assolati, ma il tempo non sarà mai del tutto stabile”

L'estate 2023 non decolla, nessun accenno dell'arrivo di ondate di caldo africano e temporali sempre più frequenti e intensi. Queste, al momento, le previsioni meteo per i prossimi giorni. L'analisi sulla situazione è stata fornita da Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com che precisa anche che “non mancheranno certamente ampi momenti assolati, ma il tempo non sarà mai del tutto stabile, anzi. I temporali torneranno a farsi frequenti e a tratti intensi nella seconda decade di giugno. Per ora scongiurate ondate di caldo africano”. 

Prossimi giorni tra sole e improvvisi temporali 

“Anche i prossimi giorni, weekend, compreso, il tempo non sarà mai del tutto stabile sull’Italia, con occasione per nuovi acquazzoni e temporali – continua Ferrara – ribadiamo che questo non significa che non ci sarà mai il sole, anzi, non mancheranno ampi momenti assolati specie su coste e pianure, ma dovremmo anche mettere in conto il temporale, specie tra le ore pomeridiane e serali. Tra venerdì e sabato dovremo inoltre mettere in conto frequente nuvolosità in arrivo da Ovest e legata all’ex ciclone Oscar che ha portato intenso quanto anomalo maltempo sulle Canarie. Domenica maggiori spazi assolati che tuttavia dovranno nuovamente dividersi la scena con improvvisi temporali sparsi, localmente anche di forte intensità, sia in montagna che in pianura”

meteo 10-11 giugno_1200

Seconda decade di giugno instabile

“Anche la prossima settimana si preannuncia instabile con temporali che potrebbero tornare più frequenti e intensi specie dalla seconda parte. Il tutto in un contesto termico prettamente estivo ma con caldo senza mai particolari eccessi. Le temperature massime infatti dovrebbero mantenersi in genere entro i 27-30°C e con ondate di caldo africano scongiurate almeno per i prossimi 10 giorni”. 

Perchè accade questo

“La causa è da imputare a una circolazione atmosferica totalmente invertita rispetto a quanto dovrebbe essere in questo periodo. Sul Nord Europa dove dovrebbero transitare le perturbazioni ritroviamo l’alta pressione delle Azzorre, mentre il Mediterraneo e quindi l’Italia rimangono preda di correnti instabili, perturbazioni e vortici al posto dell’anticiclone. Una situazione che si protrae da maggio e che rimarrà molto probabilmente ancora bloccata per almeno i prossimi 8-10 giorni”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo africano ancora lontano, l'estate non decolla: le previsioni per i prossimi giorni
BrindisiReport è in caricamento