rotate-mobile
Meteo

Il chiosco della Conca spazzato via dal vento, ancora disagi in tutta la provincia

Da 24 ore il maestrale non dà tregua. I vigili del fuoco lavorano senza sosta. Pali, rami e cartelloni divelti anche in città

BRINDISI – Il chioschetto di legno della Conca non ha retto alle raffiche. Il maestrale ha spazzato via le pareti del fabbricato che staziona all’inizio del litorale nord di Brindisi, dando un’idea della forza con cui i venti da nord fin dalla serata di ieri (lunedì 7 febbraio) sferzano il litorale pugliese. Da 24 ore i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi, supportati anche da una squadra arrivata da Barletta con due mezzi, lavorano senza sosta per rispondere alle richieste di intervento (ben 40 fino alle 19:42) che inondano la sala operativa. Non c’è praticamente Comune della provincia che non sia interessato da caduta di alberi, segnali stradali, pali, lampioni e calcinacci, con ripercussioni sulla viabilità. Fortunatamente non si registrano feriti.

Cartellone pubblicitario via Sant'Angelo-2

A Brindisi gli agenti della Polizia Locale sono intervenuti a supporto dei vigili del fuoco sulla complanare per la Cittadella della Ricerca, in via Sant’Angelo, dove il traffico è stato interrotto per la messa in sicurezza di un cartellone pubblicitario, e in viale Arno, per il cedimento di una recinzione. In località Giancola la carreggiata è stata ricoperta dalla sabbia. In via Scarlatti, al rione Paradiso, un’antenna è caduta su un gazebo. Stando all’allerta meteo gialla diramata alle ore 13 dalla Protezione Civile, fino alla tarda serata odierna la situazione resterà critica. A partire da domani le raffiche dovrebbero attenuarsi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il chiosco della Conca spazzato via dal vento, ancora disagi in tutta la provincia

BrindisiReport è in caricamento