rotate-mobile
Politica

Il sindaco: "Problemi da Ferrarese? Non credo proprio: sono sereno"

La sorte della maggioranza al Comune di Brindisi dipende dalle decisioni che il Nuovo centro destra prenderà circa il ritorno nel campo gravitazionale di Forza Italia? Chissà. Ma per il sindaco Mimmo Consales non c'è nulla da temere

BRINDISI – La sorte della maggioranza al Comune di Brindisi dipende dalle decisioni che il Nuovo centro destra prenderà circa il ritorno nel campo gravitazionale di Forza Italia? Chissà. Ma per il sindaco Mimmo Consales non c’è nulla da temere, visto che ha intrapreso un confronto con i quattro consiglieri dell’area (al momento impegnati in un appoggio esterno), e “che i rappresentanti della stessa forza politica hanno dichiarato di appartenere a pieno titolo alla nostra maggioranza, sottoscrivendo un dettagliato documento”.

Ed è ancora più strano il fatto che tali dichiarazioni sono state pubblicate proprio mentre era in corso un incontro tra il sindaco ed i quattro consiglieri dei centristi per discutere sui tempi di ritorno ad una giunta politica e su un riassetto delle ‘partecipate’. Per quanto mi riguarda, sono sereno e vado avanti”, dice Consales. Le dichiarazioni cui allude Consales sono alcune battute di Massimo Ferrarese in conferenza stampa a Francavilla Fontana per l’analisi del voto locale, e soprattutto la valutazione che “a Brindisi siamo già all’opposizione”.

In realtà, se Angelino Alfano decidesse di riportare l’Ncd in un’alleanza con Forza Italia  - cosa non gradita a non pochi esponenti del nuovo partito – Massimo Ferrarese sarebbe in forte difficoltà dati i suoi rapporti precari sia con Luigi Vitali e soprattutto con Raffaele Fitto. Forse, al contrario, sarebbe maggiormente motivato da ciò a trattare per sostenere, con un ruolo di rilievo nel governo della città, la maggioranza Consales. Da qui l’ostentata tranquillità del sindaco.

Del resto, non si possono neppure fare calcoli su elezioni comunali anticipate con il M5S in controtendenza nazionale e al 28 per cento nel capoluogo. E’ vero, i portatori di voti potrebbero annullare questa spinta o ridimensionarla. Ma se non ci riuscissero? Chi è disposto, nell’attuale coalizione di maggioranza, a rischiare davvero?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco: "Problemi da Ferrarese? Non credo proprio: sono sereno"

BrindisiReport è in caricamento