rotate-mobile
Politica

Pulizia nelle scuole: no dei Cobas alle ore di straordinario per gli ex Lsu Ata

Il comitato unitario degli ex Lsu Ata minaccia l'esposto in Procura se l'Auriga ricorrerà alle ore di straordinario per risolvere il problema della carenza di pulizia nelle scuole. Il sindacato Cobas chiede anche la convocazione di una conferenza dei servizi sul problema

BRINDISI – Il comitato unitario degli ex Lsu Ata  minaccia l'esposto in Procura se l'Auriga ricorrerà alle ore di straordinario per risolvere il problema della carenza di pulizia nelle scuole. Questo è quanto riferito dal segretario provinciale dei Cobas, Roberto Aprile, fra i promotori del comitato, nel corso di un incontro con il referente del Miur nel Brindisino svoltosi martedì presso il Provveditorato agli studi. Bobo Aprile dà voce a una frangia di ex Lsu Ata contrariati dall’accordo sottoscritto due settimane fa fra il Miur, i sindacati confederali e le ditte che lo scorso dicembre si sono aggiudicate la gara Consip per il servizio di pulizia nelle scuole (in Puglia la Dussman, che ha poi affidato il servizio in subappalto all’Auriga).

A partire dall’1 aprile, scaduta la proroga di tre mesi in cui gli ex Lsu Ata hanno lavorato alle medesime condizioni previste dal precedente capitolato, le ore di lavoro sono state ridotte. “Queste – scrive Aprile in una lettera consegnata al prefetto Nicola Prete e in Procura - nella maggior parte dei casi si aggirano  dalle 9 alle 15 ore settimanali, con situazioni anche di 4 - 5 ore. Le ulteriori ore per arrivare a 35 saranno di cassa integrazione, con comunicazioni già pervenute ai lavoratori dalla ditta di appartenenza . La verifica dei primi giorni della gara Consip – prosegue Aprile - ci rende ancora più convinti che le ore assegnate sono completamente insufficienti a pulire le scuole”.

Come riportato in un precedente articolo, infatti, la sporcizia la fa da padrona in numerose scuole brindisine. “Per riparare a questa Bobo Aprile-3drammatica situazione – afferma Aprile - sembra che la ditta subappaltatrice Auriga stia proponendo di fare qualche ora di straordinario. Se  risultasse vero – attacca il segretario provinciale dei Cobas - questo comportamento da parte della ditta subappaltatrice ci rivolgeremo direttamente alla Procura della Repubblica, perché tutto ciò avrebbe rilevanza di carattere penale”.

Per questo, dunque, i Cobas chiedono la sospensione della gara Consip, a causa della sua “inapplicabilità”. E il sindacato si dice anche pronto a  chiedere al prefetto Prete la convocazione di una conferenza dei servizi, se “non si risolverà questa difficile situazione”. “Le lamentele provenienti dalle scuole ed inviate a voi – afferma Aprile - sono ormai tante che non possono essere sottaciute ma vanno affrontate per le gravità che esse comportano”.

Un importante risultato, intanto, è stato raggiunto su un altro fronte: quello della procedura di licenziamento nei confronti di 13 lavoratori della società partecipata Santa Teresa, che garantisce servizi di pulizia e manutenzione per conto della Provincia. Nella mattinata di mercoledì, infatti, presso la sede dell’assessorato al Lavoro della Regione Puglia, è stato raggiunto un accordo fra le organizzazioni sindacali, la Santa Teresa e la provincia che scongiura l’avvio di tale procedura.

“Il  veloce allargamento dello statuto della Santa Teresa realizzato nei mesi scorsi – dichiara Bobo Aprile in una nota stampa - ha permesso di intercettare delle risorse economiche in tema di formazione professionale.In altre parole la Santa Teresa è abilitata a realizzare corsi di formazione professionale attingendo anche alle risorse intellettuali presenti in azienda. Questo finanziamento della Regione Puglia  - prosegue Aprile - permette insieme ad altri risparmi di far diminuire gli esuberi da 13 lavoratori a soli due, che molto probabilmente saranno evitati in corso d’opera. Proprio  per evitare anche questi due licenziamenti – conclude Aprile - il 14 Aprile, alle ore 15,30, presso l’Assessorato al Mercato del Lavoro della Provincia, ci sarà una riunione tra la Santa Teresa e le organizzazioni sindacali”.?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia nelle scuole: no dei Cobas alle ore di straordinario per gli ex Lsu Ata

BrindisiReport è in caricamento