menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ernestina Sicilia

Ernestina Sicilia

Undici sigle in campo col centrodestra? Forza Italia ci prova

La trattativa affidata alla segreteria cittadina degli azzurri è in corso, e ottiene anche un nuovo mandato

BRINDISI – Sono ben undici i partiti e le liste civiche che Forza Italia, inclusa nel conteggio, deve tentare di mettere insieme per sfidare alle prossime elezioni comunali anticipate la coalizione di centro sinistra (solo tre partiti e movimenti in campo, al momento), e i Movimento 5 Stelle. Sembra una contraddizione, se a questo futuribile cartello di sigle si vorrà affidare il “progetto politico di rilancio e di governabilità della città”, alla luce dei precedenti, numerosi fallimenti di coalizioni composte da meno della metà di partner.

Ma questo è il compito che si è assunto Forza Italia, che molto probabilmente teme una replica anche alle amministrative del successo ottenuto dal M5S alle politiche del 4 marzo, senza escludere l'effetto-Riccardo Rossi a sinistra. E la strategia è quella di rastrellare ogni voto possibile. Ne dà notizia un breve comunicato della segreteria cittadina degli azzurri di Berlusconi: “Si è tenuto presso la sede di Forza Italia, l’incontro tra gli alleati (Noi Centro, Brindisi prima di tutto, Democratici per Brindisi e Pri), per discutere ed approfondire i temi riguardanti la prossima competizione elettorale e gli aspetti programmatici”.

Il segretario cittadino Ernestina Sicilia “ha informato gli alleati dell'incontro avuto con i delegati di Alternativa Popolare, Udc, Coerenti per Brindisi e Noi per l’Italia. Le ragioni dell'incontro sono state condivise dagli alleati e ritenute necessarie per poter giungere alla soluzione dei problemi della città e della sua governabilità”, fa sapere ancora Forza Italia.

“La coalizione altresì ha dato mandato alla segreteria cittadina di Forza Italia, per confrontarsi con i due movimenti politici Brindisi in Alto ed Impegno Sociale, anche alla luce di quanto da loro dichiarato, per poter individuare i punti comuni per un percorso che possa condurre ad un progetto politico di rilancio e di governabilità della città”. Una trattiva molto complessa, di cui si conosceranno gli esiti, probabilmente, non a breve.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento