Sabato, 15 Maggio 2021
Politica

E la sindaca pubblica i dati sulle sue proprietà, ma non il reddito

Angela Carluccio dichiara la nuda proprietà dell'abitazione e la titolarità del 50 per cento delle quote nella Parafarmacia del Centro srl. Pubblicati solo i curricula degli assessori Greco, Miggiano e Campo

Angela Carluccio con il marito Sergio Quaranta la sera della vittoria al ballottaggio e Toni Muccio di Noi Centro

BRINDISI - Nessun segreto o mistero sulle proprietà della sindaca di Brindisi, punto interrogativo invece sui redditi dichiarati al Fisco che non sono stati ancora pubblicati: Angela Carluccio ha reso nota la “situazione patrimoniale”, sola la sua e non anche quella del coniuge a differenza di quanto hanno fatto alcuni assessori. Tutti al momento ancora in silenzio sul fronte dichiarazione dei redditi, con la sola eccezione di Francesca Scatigno, titolare del centro estetico Bluette e responsabile per il Comune delle Tutele dei parchi, del Canile e del Teatro.

Palazzo Nervegna-2-3La prima cittadina - al momento -  ha dichiarato la “nuda proprietà dell’immobile ad uso abitazione” e di essere titolare del “cinquanta per cento delle quote della Parafarmacia del Centro srl”. Nulla di più. Nessun riferimento al marito, Sergio Quaranta che l’ha sostenuta durante la campagna elettorale anche sui social network, partecipando a una intervista nella loro abitazione, rilanciata su Facebook, prima del ballottaggio del 19 giugno e realizzata dal giornalista Gianmarco Di Napoli, direttore editoriale di  Senzacolonnenews, il cui nome viene indicato come possibile componente dell’ufficio di staff da costituire previa variazione del bilancio. Con appendice di polemiche sulle pendenze giudiziarie legate al rinvio al giudizio del Tribunale per bancarotta dopo il fallimento della testata cartacea di cui era direttore responsabile. Nell'intervista marito e moglie raccontarono come si conobbero, consegnando per la prima volta ai potenziali elettori un'immagine domestica.

La pubblicazione è dello scorso 23 luglio, mentre la curiosità sul reddito dichiarato dalla sindaca, avvocato di professione, dovrà attendere. Mentre può ritenersi soddisfatta quella che attiene al curriculum e quindi a titolo di studio ed esperienze professionali di alcuni dei componenti della squadra di governo. Richiesta alla pubblicazione avanzata la scorsa settimana dal Pd in ossequio alla trasparenza.

Il curriculum è stato presentato (e pubblicato on line) dall’assessore Maria Greco, titolare della delega all’Organizzazione scolastica, espressione della lista civica Democratici per Brindisi, non eletta: ha conseguito la laurea Isef a conclusione del corso di studi a Urbino con 110 e lode. Laurea con il massimo dei voti e lode anche per l’assessore Gianpiero Campo, della lista Noi Centro, a cui la sindaca ha affidato la responsabilità dell’Urbanistica: è dottore in Scienze delle professioni sanitarie e della prevenzione, corso di laurea a Bari, a cui hanno fatto seguito una serie di master.

Laurea in Giurisprudenza per l’assessore Marina Miggiano dei Cor, non eletta, titolare della delega alla Programmazione economica: 105 su 100 a conclusione del corso di studi all’università di Perugia. Dal curriculum emerge che l’avvocato, con esperienze negli studi legali Silvestre, Masiello e Leoci, di Brindisi, nel 2013 è stata “co-fondatrice del Club Forza Silvio” del quale l’anno successivo è diventata presidente, per poi arrivare alla decisione – a distanza di altri 12 mesi – di chiudere l’esperienza politica per aderire al movimento dei fittiani e quindi entrare nei Conservatori e Riformisti.

Miggiano e il collega di lista Cosimo Laguercia, assessore alle Attività produttive, hanno depositato al Comune i certificati penali e dei carichi pendenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E la sindaca pubblica i dati sulle sue proprietà, ma non il reddito

BrindisiReport è in caricamento