rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Multiservizi ed Energeko, arrivano i manager scelti dal commissario

Cancellate le nomine politiche decise dall’ex sindaca Angela Carluccio: il commercialista Giovanni Palasciano, già vice presidente della Fiera del Levante, al posto di Vito Camassa, l’ingegnere Antonio Galati succede a Giovanni Ribezzo

BRINDISI – Chiuso il capitolo delle nomine politiche per le società partecipate del Comune di Brindisi: alla guida della Multiservizi sarebbe in arrivo il commercialista Antonio Palasciano, due lauree e un master, già vice presidente della Fiera del Levante, mentre per l’Energeko sarebbe pronta la nomina per l’ingegnere Antonio Galati con esperienze professionali all’estero, anche in Arabia Saudita.

MULTISERVIZI SEDE-2

Sono i due professionisti sui quali sarebbe ricaduta la scelta della struttura commissariale che regge le sorti di Palazzo di città, in seguito alla caduta dell’Amministrazione centrista della sindaca Angela Carluccio, conseguenza delle dimissioni di 17 consiglieri comunali (16 di opposizione e uno di maggioranza, come ormai racconta la storia politico-amministrativa di Brindisi). Le valutazioni sono state condotte dalla commissione composta da Santi Giuffré con i tre sub e il segretario generale Giuseppe Salvatore Alemanno, partendo dalla scrematura dei curricula pervenuti a Palazzo di città in risposta al bando pubblicato lo scorso 9 giugno. Dai titoli, laurea e master, si è passati alla conoscenza personale con audizione pubblica che si è svolta nel salone di rappresentanza del Comune.

La procedura seguita in questa occasione risulta identica a quella a cui si è attenuta l’ex sindaca, ma evidentemente la differenza c’è e attiene alla sostanza visto che la commissione attuale ha deciso di sostituire Vito Camassa, nome indicato dall’ex consigliere Umberto Ribezzi (il dimissionario della maggioranza) scelto da Angela Carluccio alla guida della Multiservizi con il dottore commercialista Palasciano e di sostituire Giovanni Ribezzo, indicato in quota ai centristi, per la Energeko con l’ingegnere Galati. Resta da definire la nomina del nuovo amministratore delle farmacie comunali, in sostituzione di Teresa Bataccia.

Dalla lettura del curriculum di Palasciano, risultano una laurea in Economia e commercio conseguita a Bari, un’altra all’università di New York un master alla Bocconi in Direzione aziendale, poi esperienze lavorative nella Fingeco srl, nella Svim service, nella Ingegneri Flego e Messinea spa come amministratore unico, BancApulia spa come membro del collegio sindacale incarico ricoperto che in Apulia Prontoprestito. Dal 2001 al 2004 è stato anche vice presidente del consiglio di amministrazione della Fiera del Levante Servizi srl. A Brindisi, per il Comune, è stato componente del Nucleo di valutazione dal 1999 al 2004. Sarà alle prese con l’ennesimo bilancio in perdita della Multiservizi, pari a un milione e trecentomila euro, ancora da ripianare.

Il logo di EnergekoGalati vanta una esperienza “ultraquarantennale” come manager dopo la laurea e l’iscrizione all’ordine degli ingegneri di Brindisi. Nel curriculum vengono elencate esperienze come direttore generale della Tozzi Saudi Arabia, filiale estera del gruppo che opera nella costruzione di raffinerie e complessi petrolchimici, dal 2011 al 2014, prima ancora come direttore della Zamil Stell, della Danieli & C industrie meccaniche e della Comart. Gli incarichi sono stati assunti dopo le esperienze maturate presso l’Enichem di Brindisi e la Montedison.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multiservizi ed Energeko, arrivano i manager scelti dal commissario

BrindisiReport è in caricamento