Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Le pretese offensive e assurde di Noi Centro: siamo alla frutta

Non sappiamo chi pianifichi e scriva i comunicati per la formazione politica minoritaria Noi Centro che per una serie di circostanze, che non sta a noi definire se sventurate o fortunate per la città, si ritrova all'amministrazione del Comune

Non sappiamo chi pianifichi e scriva i comunicati per la formazione politica minoritaria Noi Centro che per una serie di circostanze, che non sta a noi definire se sventurate o fortunate per la città, si ritrova all'amministrazione del Comune. La presunzione infinita che trasuda dai testi inviati alle redazioni, e che straripa su Facebook, comincia però a minacciare gravemente la libertà di stampa e la reputazione personale di alcuni colleghi, tra i quali Stefania De Cristofaro che per noi segue le vicende politiche dell'amministrazione civica.

Di quest'ultimo aspetto sono stati interessati i legali della collega, del primo - se Noi Centro permette - ci occupiamo noi. Quindi: nessun giornale è tenuto a dare conto di dichiarazioni poste in maniera offensiva e verbalmente violenta. Secondo, le questioni contestate in maniera talmente oltraggiosa alla collega e al giornale che dirigo (l'organizzazione di una iniziativa per la sfiducia all'amministrazione in carica)  non presuppongono che Noi Centro debba essere obbligatoriamente informato, perchè si tratta di iniziative dell'opposizione consiliare. Pertanto pretendere che il giornale o la collega forniscano alla predetta formazione politica le prove di ciò che fa la minoranza consiliare sfiora la farneticazione. 

Con questo invitiamo Noi Centro a produrre una comunicazione politica più appropriata, come fanno tutte le altre formazioni politiche di questa città e di questa provincia. Ci preoccuperemo di darne conto. Altrimenti ognuno si assumerà le proprie responsabilità, perchè siamo tra coloro che ritengono colma la misura degli attacchi indiscriminati alla stampa, e assai poco propensi a sorvolare su tutto. Di ciò stiamo informando dettagliatamente i nostri organi professionali, ma non escludiamo di prendere in considerazione anche altre strade.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le pretese offensive e assurde di Noi Centro: siamo alla frutta

BrindisiReport è in caricamento