menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giunta Carluccio, prova di forza tra Ds e centristi per il vice sindaco

Nuovo confronto dopo la richiesta dei Democratici e socialisti di allargare l'esecutivo con spostamento dell'asse a sinistra: il gruppo di Flores propone il commercialista Luigi Guadalupi con delega ai Servizi sociali. Direzione Italia insiste per Tau assessore, la coppia Rollo-Ferrarese non vuole rinunciare a Carella. In forse la permanenza di Romanelli

BRINDISI – Il ruolo di vice sindaco continua a separare i Ds e i centristi impedendo il varo della quarta versione della Giunta Carluccio, a distanza di meno di un anno dalle prime nomine. Se da un lato i Democratici e socialisti puntano sul commercialista Luigi Guadalupi, con delega ai Servizi sociali, dall’altro il gruppo di Marcello Rollo e Massimo Ferrarese non sembra intenzionato a lasciare agli ex Pd la fascia Tricolore che, al momento, viene indossata da Mary Romanelli in sostituzione della prima cittadina.

Elena-Marzolla-300x300-2Maria Greco-2Il nodo sarà affrontato di nuovo giovedì prossimo, giorno che stando alle intese delle ultime ore dovrebbe vedere al tavolo tutte le forze politiche della coalizione di governo cittadina. I Ds hanno chiesto anche l’ingresso di Elena Marzolla, analista contabile, per coprire l’assessorato all’Organizzazione scolastica lasciato libero da Maria Greco il 19 aprile scorso, quando la professoressa di Educazione fisica ha rassegnato le dimissioni in segno di rottura con il gruppo dopo le tensioni delle ultime settimane. 

Sul nome e sulla delega per Marzolla non ci sono problemi. La questione attiene al vice sindaco, casella rimasta scoperta da quando l’avvocato Francesco Silvestre ha rinunciato al ritorno in Giunta essendo rimasto orfano della delega ai Rifiuti che la sindaca o chi per lei – continuano a sostenere dalle opposizioni – ha deciso di trattenere assieme a molte altre. Bilancio e Servizi sociali compresi.

La materia attinente al sociale interessa i Ds, mentre Impegno sociale da tempo lontano dalla coalizione insiste  nel sostenere il presunto conflitto di interesse in cui la sindaca si troverebbe dal momento che il marito è presidente di un’associazione che gestisce un servizio per disabili. Interessa in abbinamento al ruolo di vice sindaco, ma in tal modo l’asse della Giunta sarebbe spostato dal centro a sinistra. E qui si registra l’insofferenza degli esponenti di Direzione Italia i quali, dal canto loro, intendono inserire in Giunta Consiglia Tau, già assessore alle Politiche abitative con Mennitti sindaco, in tal modo permettendo il ritorno in Assise di Cosimo Laguercia che è stato il primo degli assessori degli ormai ex Cor (sempre fittiani) a entrate nell’esecutivo per poi lasciare il testimone a Raffaele De Maria.

Luigi-Guadalupi-309x420-2Consiglia Tau-2La richiesta di un terzo assessore è legata al peso in Consiglio comunale, la cui presidenza è nelle mani di Pietro Guadalupi, il recordman delle preferenze alle ultime elezioni. Ed è alimentata dalla necessità – dicono – di rispettare gli equilibri tra le forze, a partire dai Ds dopo l’arrivo di Damiano Flores.

Nella verifica dei pesi, anche da Direzione Italia si mette in discussione la permanenza in Giunta di un assessore centrista e i nomi sul tavolo sono due: Vito Carella, titolare della delega all’Attuazione del programma, e Mary Romanelli, l’ultima a essere arrivata, con la responsabilità delle Pari opportunità.

Se Romanelli è stata vice sindaco facente funzioni nel periodo delle (non) dimissioni di Angela Carluccio, Carella è assessore anziano e in quanto tale chiamato a sostituire la sindaca e la stessa Romanelli nel caso anche quest’ultima non sia presente alle riunioni di Giunta. Cosa che è accaduta di recente.

Vito Carella-2mary romanelli-2Su Carella i centristi non sembrano disposti a cedere: impossibile rinunciare all’assessore. Tutte le volte in cui è stato messo in discussione, la richiesta è stata puntualmente respinta al mittente. Le previsioni delle opposizioni danno per probabile se non addirittura per certo, il sacrificio di Mary Romanelli. In settimana, la verità. Forse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento