rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Brindisi: sarà ballottaggio Fusco-Marchionna, buoni risultati per Luperti e Rossi

Dati ancora parziali. Con poco più del 40 percento delle sezioni scrutinate, Marchionna fra il 43 e il 45 percento. Fusco fra il 32 e il 34 percento. Gli altri due candidati decisivi in vista del ballottaggio

BRINDISI -  Alle ore 20, con poco più del 40 percento dei voti scrutinati, si è consolidata la tendenza che porta al ballottaggio fra Giuseppe Marchionna e Roberto Fusco: due dei quattro candidati sindaco di Brindisi. I voti ottenuti da Marchionna, leader del centrodestra, sono fra il 43 e il 45 percento. Fusco, candidato del Pd e del Movimento 5 Stelle, si attesta fra il 32 e il 34 percento. Lusinghieri i risultati ottenuti da Riccardo Rossi e Pasquale Luperti. Il sindaco uscente, a capo di una sola lista di sinistra, è intorno al 10 percento. Circa un punto percentuale in più, invece, per Luperti. I due avranno certamente un peso rilevante in vista del ballottaggio in programma domenica 28 e lunedì 29 maggio. 

Le prime impressioni

A tal proposito già si comincia a parlare di apparentamenti, ma nessuno ancora si sbilancia. Al momento quel che è certo è che si andrà al ballottaggio. “I buoni risultati ottenuti dai candidati non principali – dichiara Marchionna ai microfoni di Antenna Sud - hanno fatto intendere che non c’era altra strada rispetto al ballottaggio”. Marchionna, già sindaco di Brindisi nei primi anni ’90, esclude che possa esservi mai stata la possibilità di un accordo con Luperti, l’altro candidato dell’area di centrodestra. 

“Sono stato indicato dal centrodestra unito – afferma ancora Marchionna - che in più si è allargato anche alla lista civica che era espressione del centrismo riformista e solo dopo questo dato è emersa la candidatura di Luperti. Da questo punto di vista non credo ci fosse questa possibilità di un’alleanza. Anche la candidatura di Luperti è una conseguenza di questa scelta”.

“Ora il ballottaggio – afferma ancora Marchionna - è un’altra partita completamente diversa dalla prima. Il Risultato di Rossi è abbastanza lusinghiero, una performance assolutamente soddisfacente. Con una sola lista era difficile che potesse andare oltre questo risultato.  Ora bisogna concentrarsi su due proposte largamente alternative che possano comportare una minore dispersione dei contenuti, che era scontata nella prima fase”. 

Questo il commento di Roberto Fusco. “Un secondo turno – dichiara - era previsto. Sarà una nuova partita che combatteremo con determinazione, cercando di portare più cittadini al voto. Dobbiamo continuare a lavorare nelle prossime due settimane che ci separano dal prossimo appuntamento elettorale tornando nelle periferie, dialogando con tutti, aprendo le porte alle parti progressiste di questa città e, soprattutto, accorciando la distanza della politica dai cittadini”. 

“Questo – prosegue - non può che essere l’impegno maggiore per tutti. Riconquistare la fiducia delle persone e favorirne in tutti modi la partecipazione. Ringrazio tutti, in particolare gli elettori che ci hanno espresso la loro fiducia e ci sostengono. Da domani si apre una nuova partita tra la gente e per Brindisi.

Riccardo Rossi, sempre intervistato da Antenna Sud, manifesta una certa soddisfazione per la performance della sua lista. “Ci eravamo prefissi - dichiara - di arrivare al 10 percento. Per come si era consumata la rottura (con il Pd, ndr), non consentiva di poter fare campagna elettorale con coalizione più larga. Il risultato ci ripaga. Ora ci sarà questo ballottaggio. La città sceglierà per il meglio. Quello che faremo lo decideremo tutti insieme. Vedremo quello che potrà essere il meglio per la città. Non si fanno calcoli aritmetici”. La possibilità di un sostegno al centrodestra viene esclusa con decisione. “La mia collocazione politica – dichiara -  è chiara. Al di la dei complimenti e degli auguri è difficile che si possa andare”. 

Soddisfatto anche Luperti, che parla di “dati importanti”. “Siamo contenti - afferma il candidato sindaco ad Antenna Sud - perché si va al ballottaggio. La nostra protesta è riuscita a portare le amministrative al ballottaggio. Per noi è un grandissimo risultato”. E ora cosa accadrà in vista del ballottaggio? “Nei prossimi giorni mi riunirò con i miei ragazzi - prosegue Luperti - e da uomini liberi vedremo quale possa essere la proposta migliore per il futuro della città. Non so se qualcuno ci chiamerà. In maniera molto libera decideremo in autonomia”. 

I candidati

Il Partito Democratico nel capoluogo adriatico ha scelto di andare a braccetto con il Movimento 5 Stelle e ha individuato in Roberto Fusco il candidato sindaco. Sono in coalizione anche Impegno per Brindisi, Ora tocca a noi e la lista Fusco sindaco. L'aspirante primo cittadino non ha mai svalutato quanto fatto dall'Amministrazione Rossi - in cui il Pd c'è stato come parte attiva - ma ha sempre specificato che sarebbe servito un cambio di passo. In questa intervista Fusco ha spiegato la sua visione di città.

Il candidato sindaco Pasquale Luperti ha potuto contare sul sostegno di due liste: Movimento Regione Salento e Uguaglianza cittadina. Luperti è stato assessore all'Urbanistica durante l'Amministrazione Consales (suo compagno di squadra anche Giuseppe Marchionna, all'epoca). Qui il link alla relativa intervista in cui il candidato sindaco esprimeva la propria visione politica e amministrativa. Luperti appartiente, politicamente parlando, al centro-destra. Ma la scelta di Marchionna non lo ha convinto.

Giuseppe Marchionna è già stato primo cittadino di Brindisi all'alba degli anni Novanta. Esponente all'epoca del Partito Socialista, ha governato il capoluogo adriatico durante l'esodo degli albanesi. E' stato inoltre vice sindaco durante l'Amministrazione Consales. E' stato appoggiato da una coalizione di cui fanno parte Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, Pri, Casa dei moderati (Udc - Brindisi Idea 2030) e la lista Marchionna sindaco. Anche Marchionna ha narrato la propria visione politica e amministrativa in una recente intervista.

Il sindaco uscente, Riccardo Rossi, ha tentato il bis. A suo sostegno, la lista Brindisi Bene Comune - Verdi - Sinistra Italiana. Rossi ha governato per anni Brindisi insieme al Partito Democratico locale ma, alla fine, quest'ultimo, per le Amministrative 2023 ha deciso di "abbandonare" l'esperienza Rossi e di puntare su un altro candidato, Fusco. Rossi, dal canto suo, ha deciso di ripresentarsi alla città. In questa intervista il primo cittadino uscente rivendica il proprio operato e si propone alla guida di Brindisi per un altro quinquennio.

Seguono aggiornamenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi: sarà ballottaggio Fusco-Marchionna, buoni risultati per Luperti e Rossi

BrindisiReport è in caricamento