rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

Anche dalla Provincia appello per salvare Sakineh

BRINDISI - Anche la Provincia di Brindisi si unisce al fronte internazionale che chiede la salvezza di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata alla pena capitale per lapidazione secondo una interpretazione retriva della legge coranica. " La Provincia di Brindisi - spiega una nota - ha assunto una importante iniziativa in favore dei diritti violati e, in particolare, per tentare di salvare la vita a Sakineh, la donna iraniana condannata a morte con lapidazione per aver commesso il reato di adulterio. Il presidente Ferrarese sta facendo collocare due gigantografie agli ingressi principali dell’Ente con la foto di questa donna e con la scritta “Salviamo la vita a Sakineh”.

BRINDISI - Anche la Provincia di Brindisi si unisce al fronte internazionale che chiede la salvezza di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata alla pena capitale per lapidazione secondo una interpretazione retriva della legge coranica. " La Provincia di Brindisi - spiega una nota - ha assunto una importante iniziativa in favore dei diritti violati e, in particolare, per tentare di salvare la vita a Sakineh, la donna iraniana condannata a morte con lapidazione per aver commesso il reato di adulterio. Il presidente Ferrarese sta facendo collocare due gigantografie agli ingressi principali dell'Ente con la foto di questa donna e con la scritta "Salviamo la vita a Sakineh".

"Abbiamo il dovere di reagire e di farci parte attiva contro ogni forma di violenza sulle donne". Lo afferma il presidente Massimo Ferrarese. "Non si può tollerare questa realtà - prosegue il presidente della Provincia - che riteniamo un puro atto di barbarie. La vicenda di Sakineh rappresenta la punta dell'iceberg della violenza sulle donne. Lancio un appello alle istituzioni del territorio, ma soprattutto alle donne ed agli uomini della nostra provincia affinché ci si mobiliti per la tutela dei diritti violati".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche dalla Provincia appello per salvare Sakineh

BrindisiReport è in caricamento