rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Oria

Anche Oria sceglie Lecce

ORIA – Dopo il tam tam politico degli ultimi giorni e dopo le ultime dichiarazioni di alcuni esponenti politici di Oria, il sindaco Cosimo Pomarico ha deciso di aggregarsi alla Provincia di Lecce, così come il resto dei Comuni del Brindisino (eccetto Fasano che ha scelto Bari). Il primo cittadino alla vigilia del consiglio comunale, ha dichiarato che non sceglierà più Taranto ma il capoluogo del Salento.

ORIA - Dopo il tam tam politico degli ultimi giorni e dopo le ultime dichiarazioni di alcuni esponenti politici di Oria, il sindaco Cosimo Pomarico ha deciso di aggregarsi alla Provincia di Lecce, così come il resto dei Comuni del Brindisino (eccetto Fasano che ha scelto Bari). Il primo cittadino alla vigilia del consiglio comunale, ha dichiarato che non sceglierà più Taranto ma il capoluogo del Salento.

L'ex sindaco di Oria, Cosimo Ferretti, esponente del Pdl, aveva dichiarato proprio a BrindisiReport.it che la scelta dell'attuale sindaco della città, di scegliere la Provincia di Taranto invece di quella di Lecce, era stata una mossa esclusivamente politica. Invece, oggi, è arrivata la risposta di Cosimo Pomarico: "In consiglio comunale opterò perchè Oria si leghi alla Provincia di Lecce".

Quindi ora, bisognerà aspettare la prossima settimana, quando il Consiglio dei Ministri si riunirà per decidere del decreto sul riassetto delle province per poter avere delle risposte ufficiali. Saranno 40 le province che scompariranno, tra cui Brindisi (in Puglia anche la Bat, ndr). La provincia di Bari che diverrà area metropolitana, dovrà conteggiare anche il comune di Fasano (unico Comune del Brindisino, ad oggi, che ha deciso di legarsi con il capoluogo pugliese). All'appello, per adesso, manca solo la decisione del sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella. Tutti gli altri Comuni hanno scelto di accorparsi a Lecce.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Oria sceglie Lecce

BrindisiReport è in caricamento