Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Vitali annuncia "Problemi risolti". Schittulli smentisce e pone ultimatum

Il commissario regionale di Forza Italia in Puglia, Luigi Vitali, considera affrettatamente chiuso il problema delle questioni poste dal candidato del centrodestra alla Regione Puglia, Francesco Schittulli, ma la doccia fredda arriva poco dopo: Vitali non ha ben compreso le mie dichiarazioni, fa sapere Schittulli, e pone un ultimatum che scade domani venerdì 3 aprile

Il commissario regionale di Forza Italia in Puglia, Luigi Vitali, considera affrettatamente chiuso il problema delle questioni poste dal candidato del centrodestra alla Regione Puglia, Francesco Schittulli, ma la doccia fredda arriva poco dopo: Vitali non ha ben compreso le mie dichiarazioni, fa sapere Schittulli, e pone un ultimatum che scade domani venerdì 3 aprile. Ma riepiloghiamo i fatti. Tutto avviene nello spazio di due ore. Poco prima delle 10,30 odierne arriva nelle redazioni un comunicato di Vitali.

“Con la nota diramata ieri dal professor Francesco Schittulli possiamo finalmente dichiarare conclusa la telenovela sulla sua candidatura alla presidenza della Regione Puglia per il centrodestra e dare finalmente inizio alla nostra campagna elettorale. Schittulli, come speravo – spiega Vitali ai giornalisti -  ha precisato che sarà il candidato di tutti i partiti e i movimenti disposti a sostenerlo. E Forza Italia, così come ho sempre detto senza tentennamenti o ambiguità, lo sostiene e lo sosterrà fino alla vittoria finale”.

Poi Vitali si spinge a spiegare le dichiarazioni di Schittulli della sera precedente: “Nella stessa nota il professor Schittulli auspica che le liste della coalizione siano competitive. Faccio mio questo suo augurio, confermandogli che per quel che ci riguarda le liste di Forza Italia sono e saranno più che competitive, grazie alla disponibilità già raccolta di candidati di grande spessore e appeal, convinti sostenitori del progetto messo in campo dal centrodestra per la nostra Regione”.

Ma le cose a quanto pare non stanno affatto così: “L’onorevole Luigi Vitali non ha ben compreso il significato del mio comunicato (inviato nella serata di ieri, primo aprile) che riallego e rimando”, fa sapere Schittulli due ore dopo circa. "Primo: liste forti composte dai candidati più competitivi e senza esclusione alcuna. Secondo: una lista aggiuntiva che faccia riferimento all'europarlamentare di Forza Italia (Raffaele Fitto, ndr) con nuovi candidati, scelti anche nella società civile".

Francesco Schittulli inoltre pone due condizioni e una scadenza: se entro venerdì le sue richieste non saranno accolte, “il candidato alla presidenza della Regione per la coalizione del centrodestra proseguirà il suo impegno nell'interesse dei pugliesi e della Puglia, con i partiti e i movimenti che avranno dato il proprio consenso”. Quindi Vitali è avvertito, il divorzio clamoroso è dietro l’angolo:  "Non sono più disponibile a ulteriori perdite di tempo", dichiara Schittulli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitali annuncia "Problemi risolti". Schittulli smentisce e pone ultimatum

BrindisiReport è in caricamento