Politica

Consiglio regionale: sì unanime alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro

Approvato un ordine del giorno che prevede un potenziamento delle rete degli asili nido e dei servizio complementari agli stessi

In tema di parità di genere e rimozione degli ostacoli alla piena affermazione della dignità femminile, il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che anticipa le previsioni dell’agenda di genere nella parte del sostegno alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro. L’iniziativa è stata sottoscritta dalla presidente Capone, l’assessore al welfare Rosa Barone, le consigliere Grazia Di Bari, Debora Ciliento, Antonella Laricchia, Lucia Parchitelli e fatta propria dal consigliere Antonio Gabellone.

Impegna la Giunta regionale ad assicurare piena e tempestiva attuazione alla strategia regionale di contrasto alle povertà educative e alle azioni previste dall'agenda di genere per il rafforzamento della rete dei servizi socio educativi per l'infanzia. A conseguire la capillare ed omogenea diffusione di asili nido sull'intero territorio regionale, per assicurare il conseguimento dell'obiettivo di servizio di 33 posti nido ogni 100 bambini. A finanziare adeguatamente i servizi complementari agli asili nido: voucher baby sitter, servizi per l'infanzia a domicilio, nidi condominiali, servizi educativi e per il tempo libero, e altri servizi innovativi e sperimentali per l'infanzia e l'adolescenza.

Ad adeguare l'offerta servizi educativi e di cura al fabbisogno espresso dalle famiglie (in termini di flessibilità e condizioni di accesso) al fine di soddisfare i bisogni di conciliazione diversificati per fasce di età e impegno lavorativo dei genitori a realizzare il sostegno alla domanda, attraverso incentivi e un'adeguata dotazione finanziaria, garantendo anche i nuclei familiari con redditi medio-alti, per favorire l'accesso delle donne ai più elevati livelli di carriera. In questa direzione, si chiede di riservare la parte necessaria delle risorse dei Fondi Europei 2021-2027 a soddisfare il fabbisogno regionale relativo a tutti gli interventi di sostegno della conciliazione del tempo di vita e di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio regionale: sì unanime alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro

BrindisiReport è in caricamento