rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

Asi, Pizzolante e Angelini ("Brindisi c'è"), replicano a Rizzo: "No a politici di carriera"

BRINDISI – Dopo il voto delle nomine per i rappresentanti del Comune di Brindisi per il Consorzio Asi (ex Sisri), il consigliere comunale Roberto Rizzo – che aveva ottenuto un solo voto – aveva polemicamente ufficializzato il suo addio dal gruppo di maggioranza “Brindisi c'è”, facendo cenno anche al mancato rispetto delle promesse dei colleghi della lista civica, che in un primo momento gli avrebbero assicurato il loro voto, salvo ripensamenti avvenuti negli ultimi giorni.

BRINDISI - Dopo il voto delle nomine per i rappresentanti del Comune di Brindisi per il Consorzio Asi (ex Sisri), il consigliere comunale Roberto Rizzo - che aveva ottenuto un solo voto - aveva polemicamente ufficializzato il suo addio dal gruppo di maggioranza "Brindisi c'è", facendo cenno anche al mancato rispetto delle promesse dei colleghi della lista civica, che in un primo momento gli avrebbero assicurato il loro voto, salvo ripensamenti avvenuti negli ultimi giorni.

E due giorni dopo, ecco la risposta dei diretti interessati, i consiglieri comunali Pietro Pizzolante e Ermanno Angelini che in una nota congiunta osservano: "La cronistoria dei fatti aventi per oggetto la designazione di tre componenti l'Assemblea generale del Consorzio Asi di Brindisi parte da una iniziale e condivisa proposta di candidatura all'interno del gruppo per il collega Rizzo. Questo avveniva nel contesto delle diverse ipotesi di candidature rappresentate dai rispettivi gruppi consiliari di maggioranza e di opposizione. Nella fase che ha preceduto la seduta consiliare del 27 settembre scorso, le designazioni dei singoli candidati si sono concentrate, per la maggioranza, su due nominativi che oggettivamente possedevano requisiti di sicura ed accertata esperienza in materia economica ed amministrativa così come previsto dall'art. 6 del vigente Statuto del Consorzio Asi".

"Tale dinamica decisionale - aggiungono Pizzolante e Angelini - è stata rappresentata in un incontro di gruppo al collega Rizzo per definire una diversa strategia politica che richiedeva come naturale presupposto il ritiro della sua candidatura, di fatto dallo stesso non condiviso. La storia di tali avvenimenti ha come fondamento le nostre convinzioni e la nostra cultura politica orientata al servizio del bene comune, ignorando la professione e/o la specializzazione del politico di carriera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asi, Pizzolante e Angelini ("Brindisi c'è"), replicano a Rizzo: "No a politici di carriera"

BrindisiReport è in caricamento