rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica Fasano

Asta pubblica per l’ex scuola

FASANO – Ex scuola vendesi: buona posizione, ottimo affare. Il Comune punta a fare cassa. E così cerca acquirenti per uno stabile storico: l’edificio che ha ospitato l’ex scuola elementare sita a Selva di Fasano, in viale del Leccio. A tal fine è stato emesso un avviso d’asta pubblica che informa della messa in vendita (prezzo a base di gara 277mila euro) dell’edificio e delle modalità con le quali presentare la domanda, il cui termine ultimo di presentazione è stato fissato per il prossimo 23 novembre (ore 12).

FASANO - Ex scuola vendesi: buona posizione, ottimo affare. Il Comune punta a fare cassa. E così cerca acquirenti per uno stabile storico: l'edificio che ha ospitato l'ex scuola elementare sita a Selva di Fasano, in viale del Leccio. A tal fine è stato emesso un avviso d'asta pubblica che informa della messa in vendita (prezzo a base di gara 277mila euro) dell'edificio e delle modalità con le quali presentare la domanda, il cui termine ultimo di presentazione è stato fissato per il prossimo 23 novembre (ore 12).

L'asta sarà esperita nella sede dell'assessorato ai Lavori pubblici (in via Fogazzaro) il 24 novembre alle ore 9. Si aggiudicherà l'immobile chi avrà presentato l'offerta più conveniente in aumento rispetto al prezzo a base d'asta.

L'ex complesso scolastico ha una superficie coperta di 199 metri quadri, con una veranda esterna di 18,46 metri quadri. Intorno ha un terreno che ospita una pineta della superficie di 1.875 metri quadri. "Lo stabile avrà destinazione commerciale - spiega il sindaco Lello Di Bari - dunque, appare appetibile per chiunque vorrà aprire un negozio oppure un ristorante, o pub o bar, considerato che ha intorno un bello spazio verde completamente arredato, per dir così, da pini maestosi. Negli anni scorsi - sottolinea il sindaco - l'immobile è stato sede di scuola elementare e, successivamente, ossia dopo la chiusura della scuola, di un punto estivo dell'Arma dei carabinieri".

Ma non solo. L'immobile ha ospitato anche l'associazione "Pro Selva" per le sue tante iniziative pubbliche organizzate d'estate, ed anche sede estiva dell'associazione per disabili "La Fontanella". "Insomma, data la sua composizione e l'ottima ubicazione con lo spazio verde intorno, la struttura è servita per ospitare enti ed iniziative completamente diversi tra loro. V'è da dire inoltre - puntualizza il sindaco - che lo stabile è ubicato proprio al centro della nostra località di villeggiatura, nei pressi della Casina municipale, del Palazzo dei congressi e di impianti sportivi di tennis, dunque, è in ottima posizione e di particolare interesse - specifica Di Bari - sul piano turistico, poiché è ubicato proprio nel mezzo di luoghi e siti notoriamente frequentati da turisti e vacanzieri".

La vendita dell'immobile silvano, ubicato in viale del Leccio, rientra nell'ambito del piano delle alienazioni di beni immobili di proprietà comunale che l'Amministrazione-Di Bari ha messo a punto e, proprio l'ex scuola era la prima da porre in vendita entro il 2011; l'immobile è dotato anche di servizi igienici distinti per sesso e dell'impianto idrico, fognante (collegato ad una fossa stagna), elettrico e telefonico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asta pubblica per l’ex scuola

BrindisiReport è in caricamento