rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Baccaro, Epifani e Argentiero contro Trenitalia: “Ripristinate la fermata di Ostuni”

OSTUNI - “Chiediamo con determinazione a Trenitalia il ripristino della fermata ferroviaria di Ostuni dell’Eurostar, in partenza dalla Stazione Termini di Roma alle ore 8.45”. E’ quanto dichiara l’assessore provinciale alla Viabilità e Trasporti Donato Baccaro, a margine dell’incontro con alcuni dei rappresentanti dei Comuni più interessati e penalizzati dalla decisione di Trenitalia.

OSTUNI - "Chiediamo con determinazione a Trenitalia il ripristino della fermata ferroviaria di Ostuni dell'Eurostar, in partenza dalla Stazione Termini di Roma alle ore 8.45". E' quanto dichiara l'assessore provinciale alla Viabilità e Trasporti Donato Baccaro, a margine dell'incontro con alcuni dei rappresentanti dei Comuni più interessati e penalizzati dalla decisione di Trenitalia.

"Stileremo un documento - ha dichiarato Baccaro - condiviso e controfirmato da tutti i sindaci dei Comuni di Ostuni, Carovigno, Ceglie Messapica, Cisternino, San Michele Salentino, Fasano e Villa Castelli,da inviare a Trenitalia, la società che gestisce le attività di trasporto passeggeri e di logistica controllata al 100% da Ferrovie dello Stato. La decisione di sopprimere la fermata di Ostuni rappresenta l'ennesima penalizzazione per il nostro territorio da parte di questa società, tenuto conto che Ostuni era l'unica fermata prevista nella tratta Bari-Brindisi".

A partire dal 12 dicembre prossimo, infatti, i cittadini della provincia non potranno più usufruire di questo servizio a discapito non solo dell'utenza prettamente turistica, ma anche e soprattutto dei pendolari e degli studenti. "Una decisione - sottolinea Baccaro - che non comprendiamo in quanto presa, a detta di Trenitalia, per risparmiare sei minuti sulla tabella di marcia. Sei minuti che condizionano centinaia se non migliaia di persone già a partire dalle imminenti vacanze natalizie. Pertanto la nostra richiesta sarà quella di far ripristinare la fermata ad Ostuni e inoltre chiederemo all'assessore regionale ai Trasporti di intraprendere qualsiasi azioni tesa alla risoluzione di questa problematica".

Ieri mattina, intanto, il Consigliere regionale Giovanni Epifani (Pd) ha trasmesso una specifica interrogazione rivolta all'assessore regionale ai Trasporti, Guglielmo Minervini, lamentando i problemi e i disagi che sono costretti a patire quotidianamente studenti e lavoratori pendolari: "Dalla carenza di treni e carrozze, alla soppressione della fermata ostunese dell'Eurostar Roma-Lecce, passando per la situazione di degrado e abbandono in cui versano molte stazioni. Problemi e disagi di cui Trenitalia continua ad ignorarne l'esistenza, facendo lievitare il prezzo dei titoli di viaggio, inspiegabilmente di recente aumentati di circa il 12%. In virtù di tutto ciò Epifani chiede all'assessore Minervini un tempestivo intervento perché interceda presso Trenitalia, richiedendo la soluzione immediata di questi problemi e il ripristino della fermata ostunese dell'Eurostar.

Dura anche la posizione, del Consigliere Comunale Indipendente di Ceglie Messapica, Rocco Argientiero: "La Regione Puglia, la Provincia di Brindisi, il Comune di Ostuni attraverso le prese di posizione rispettivamente dell'' Assessore Regionale ai Trasporti Guglielmo Minervini, dell'Assessore Provinciale Donato Baccaro e del Sindaco Domenico Tanzarella, con forza e determinazione hanno già chiesto a Trenitalia di riconsiderare i tagli che riguardano il tutto nostro territorio provinciale. Mentre si registrano tali iniziative, a sostegno delle giuste rivendicazioni delle nostre popolazioni singolare è il silenzio tombale del Comune di Ceglie Messapica e del sindaco Luigi Caroli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baccaro, Epifani e Argentiero contro Trenitalia: “Ripristinate la fermata di Ostuni”

BrindisiReport è in caricamento