menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bando di rigenerazione urbana, la sindaca dica quali sono i progetti per il Comune"

Appello del Pd di Brindisi alla prima cittadina dopo l'avviso della Regione Puglia: "Ad ogni progetto può essere assegnato un finanziamento massimo pari a cinque milioni di euro"

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato del Pd di Brindisi sul bando per la rigenerazione urbana della Regione Puglia

BRINDISI - Nelle prossime ore, così come annunciato dal Presidente Michele Emiliano e dall'assessore Annamaria Curcuruto, verrà pubblicato il nuovo bando per la rigenerazione urbana della Regione Puglia. Dopo gli incontri di partenariato tenuti nei capoluoghi di provincia nello scorso mese, la Giunta regionale, cogliendo i suggerimenti emersi dalla consultazione pubblica, ha approvato lo schema di bando che interesserà tutti i comuni della regione, stanziando 109 milioni di euro. 

Il logo del PdNell'incontro di partenariato tenutosi a Brindisi, che purtroppo non ha visto la partecipazione massiva di amministratori della città, sono stati precisati i punti salienti del bando che dovranno essere alla base di una proposta progettuale valida e competitiva tra i diversi comuni pugliesi che da soli o in aggregazione potranno concorrere per l'assegnazione dei fondi.

Il bando sarà articolato in due fasi fondamentali: nella prima, il Comune di Brindisi per essere inquadrata come autorità urbana, dovrà dimostrare di avere una adeguata capacità amministrativa, caratterizzata dalla sussistenza di esperienze pregresse in gestione di fondi comunitari e dall'individuazione di personale interno idoneo allo svolgimento delle funzioni previste mentre nella seconda fase, se selezionato, il Comune dovrà predisporre il progetto individuando un'area obiettivo che sia compatibile con gli strumenti urbanistici comunali e coerente con le strategie regionali e comunitarie per la rigenerazione urbana sostenibile.

Ad ogni singolo progetto integrato potrà essere assegnato un finanziamento massimo di 5 milioni di euro legato al rispetto dei criteri posti dai diversi obiettivi tematici in materia di energia sostenibile e qualità della vita, di tutela dell'ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali nonché di inclusione sociale e di lotta alla povertà. È chiaro che la partecipazione al bando dovrà prevedere una adeguata programmazione e una chiarezza di intenti da parte dell'amministrazione comunale che ad oggi non è emersa e questo fa presagire un'impreparazione già ampiamente dimostrata sia con il progetto del bando del governo per la riqualificazione delle periferie sia con la difficile individuazione dei plessi scolastici comunali per l'efficientamento energetico.

Per questo auspichiamo che la Sindaca ne sia a conoscenza e quindi possa riportare alla conferenza dei capigruppo le intenzioni dell'amministrazione circa la partecipazione al bando regionale della rigenerazione urbana con la speranza che possa cogliere i suggerimenti che emergeranno dal confronto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento