rotate-mobile
Politica

Bilancio 2013: i conti ancora non quadrano. Consales incalza i dirigenti

Non è ancora stata trovata una soluzione al parere negativo sul bilancio consuntivo 2013 (da approvare entro il 30 giugno) espresso la scorsa settimana dai revisori dei conti. Il sindaco Consales e l'assessore al Bilancio, Carmela Lo Martire, hanno incontrato questo pomeriggio i dirigenti comunali, chiedendo loro di predisporre nel minor tempo possibile le schede di accompagnamento

BRINDISI – Non è ancora stata trovata una soluzione al parere negativo sul bilancio consuntivo 2013 (da approvare entro il 30 giugno) espresso la scorsa settimana dai revisori dei conti. Il sindaco Consales e l’assessore al Bilancio, Carmela Lo Martire, hanno incontrato questo pomeriggio i dirigenti comunali, chiedendo loro di predisporre nel minor tempo possibile le schede di accompagnamento allo strumento contabile. Il problema è che ancora non vi è chiarezza sull'entità delle somme realmente esigibili da parte del Comune.

Sul fronte delle case popolari, ad esempio, l’amministrazione vanta un credito di circa otto milioni di euro derivante dai canoni di locazione degli immobili: non solo abitazioni, ma anche locali ad uso commerciale. Tale situazione creditoria si trascina da anni, “ma bisogna verificare – dichiara l’assessore Lo Martire a BrindisiReport – fino a che punto questi crediti possono essere realmente richiesti e riscossi”. Oltre all’incertezza sui residui attivi, si addensano delle ombre anche su quelli passivi. 

Uno dei principali nodi da sciogliere, a tal proposito, resta la stima reale dei debiti fuori bilancio con la Multiservizi. Nel bilancio 2012 (ancora da approvare) della Carmela Lomartiresocietà partecipata, risulta  un credito di cinque milioni di euro con il Comune. Ma nel rendiconto 2013 dell’amministrazione comunale, viene attestata un’esposizione debitoria con la Multiservizi pari a un milione di euro. Come si spiega, dunque, la discrepanza di circa quattro milioni fra i bilanci dei due enti?

“Mercoledì – afferma ancora la Lo Martire – ci incontreremo nuovamente con la dirigenza della Multiservizi. Saranno verificate le reciproche posizioni e se vi saranno i presupposti, nel rispetto della legalità, si troverà una soluzione”.  L’impressione è che il bandolo della matassa non sia ancora stato trovato. Per questo, sindaco e assessore chiedono ai dirigenti di lavorare a ritmo serrato. Ognuno di essi deve produrre una scheda attestante i crediti, i residui attivi e passivi e i debiti fuori bilancio del proprio settore. “Abbiamo chiesto ai dirigenti – spiega ancora l’assessore Lo Martire – di presentare tali schede il prima possibile”.

L’assessore, ad ogni modo, ha definito“costruttivo e propositivo” l’incontro odierno con i dirigenti, assicurando che il crono programma dettato dal sindaco “è stato rispettato”. Tale confronto, in mattinata, era stato preceduto da una seduta della commissione Bilancio svoltasi in presenza della stessa Lo Martire. La situazione, insomma, è in pieno fermento. Il bilancio dovrà essere approvato dal consiglio comunale entro il 30 giugno, altrimenti arriverà il commissario. Si riuscirà a trovare il bandolo in meno di quattro settimane? La Lo Martire esprime un cauto ottimismo. “Entro il 30 giugno – afferma l’assessore – crediamo che non ci siano problemi”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio 2013: i conti ancora non quadrano. Consales incalza i dirigenti

BrindisiReport è in caricamento