menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maurizio Bruno e Michele Emiliano

Maurizio Bruno e Michele Emiliano

Pd, Bruno capolista per Emiliano verso l’assemblea nazionale

Il presidente della Provincia: “Il governatore della Puglia mi ha chiesto di candidarmi, ho accettato con orgoglio perché lui rappresenta il Sud che alza la testa”

BRINDISI – Alla fine ha scelto di sposare la questione meridionale nel Pd, il suo partito, e di sostenere Michele Emiliano come candidato alla segreteria nazionale: Maurizio Bruno è da oggi – ufficialmente – candidato al primo posto nella lista per l’assemblea. Sarà capolista per volontà dello stesso governatore della Puglia, pur avendo a lungo creduto nell’azione di Renzi.

PDbrindisi-2La differenza l’ha fatta la terra, il sangue, l’essere uomo del Sud come Emiliano, determinato a far sentire la voce della gente che a queste latitudini il governo centrale spesso dimentica, non ascolta e fa finta di non vedere. La Puglia, invece, c’è. E ci sarà anche Bruno nella competizione interna al Pd alla quale il governatore della Regione non ha rinunciato dopo l’infortunio riportato mentre ballava una danza popolare. E’ lo stesso sindaco di Francavilla, anche presidente della Provincia risultato vincitore alle elezioni con il listone imbastito anche con Fi rispetto all’alternativa centrista, nonché segretario del partito nel Brindisino a dare conferma della “sua” corsa”, affidando la comunicazione a un post su Facebook.

“Il presidente Michele Emiliano mi ha chiesto di candidarmi nella lista per l'assemblea nazionale del Pd a lui collegata. E di esserne il capolista. Ho accettato. E con orgoglio”, ha scritto. “Mi spenderò con l'entusiasmo e l'impegno che mi sono soliti perché credo in lui, ma soprattutto credo in ciò che Emiliano rappresenta: il Sud che alza la testa, il Sud della legalità, il Sud degli amministratori quotidianamente in prima linea al fianco della gente”, ha spiegato sempre sul social network.
“Sono convinto che tanto in Italia cambierà quando finalmente sarà data al Mezzogiorno l'opportunità che merita. E avere quale segretario del Pd , del più grande partito di centrosinistra d'Europa, un pugliese, con alle spalle anni passati a combattere da magistrato la criminalità, e da sindaco i problemi quotidiani dei cittadini, potrebbe essere per tutti un momento di vera svolta”, si legge nel messaggio di Bruno.
“Mi spenderò per Emiliano segretario. Ma il giorno dopo le primarie, comunque andrà, continuerò a spendermi per il mio Partito e i valori che rappresenta. Dovremo farlo tutti.  E a tutti, buon voto, e buone primarie”. Bruno è in corsa, a tutti gli effetti, con e per Emiliano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento