Bruxelles: nuovo incarico per il brindisino D'Attis, relatore su sicurezza lavoro

La commissione Ecos del Comitato delle Regioni ha assegnato a Mauro D'Attis, membro titolare italiano del Partito popolare europeo, l'incarico di relatore del parere sul nuovo Quadro strategico della Unione Europea in materia di salute e sicurezza sul lavoro per il periodo 2014-2020.

BRUXELLES - La commissione Ecos del Comitato delle Regioni ha assegnato a Mauro D'Attis, membro titolare italiano del Partito popolare europeo, l'incarico di relatore del parere sul nuovo Quadro strategico della Unione Europea in materia di salute e sicurezza sul lavoro per il periodo 2014-2020.

"Sono davvero grato al mio gruppo del PPE e alla intera commissione per la fiducia accordatami su un tema che ogni giorno investe l'attenzione di migliaia di lavoratori e di innumerevoli aziende pubbliche e private. Spero di portare anche in evidenza la esperienza italiana in materia, avvalendomi di esperti qualificati, e di aprire al confronto con tutti gli stakeholders europei. Faremo in modo di portare all'attenzione della Commissione Europea il punto di vista delle Regioni e degli Enti locali".

E' l'intervento di Mauro D'Attis rilasciato proprio in occasione della nomina a relatore durante i lavori della commissione Ecos (politica economica e sociale) del Comitato delle Regioni a Bruxelles. Per meglio proteggere gli oltre 217 milioni di lavoratori dell'Ue da incidenti sul lavoro e malattie professionali, la Commissione europea ha presentato un nuovo quadro strategico in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014–2020, che individua le sfide e gli obiettivi strategici principali per la salute e la sicurezza sul lavoro e presenta azioni chiave individuando gli strumenti per affrontarle.

Questo nuovo quadro mira a garantire che l’Ue continui a svolgere un ruolo guida nella promozione di standard elevati in materia di condizioni di lavoro, sia in Europa che a livello internazionale, in linea con la strategia Europa 2020. Il parere che formerà D'Attis sarà adottato prima nella seduta di Commissione del 17 dicembre 2014 e poi, in via definitiva, nella prima sessione plenaria utile del 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento