rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Politica

Bufera per le nomine del consorzio Asi: Rizziello si dimette da capogruppo Pdl

BRINDISI - La notizia circolava a Palazzo di Città tra tutti i consiglieri, e non è certamente casuale che la decisione sia stata presa a poche ore da un Consiglio comunale ricco di argomenti che tanto hanno fatto discutere nelle scorse settimane: Angelo Rizziello si è dimesso dall’incarico di capogruppo del Pdl.

BRINDISI - La notizia circolava a Palazzo di Città tra tutti i consiglieri, e non è certamente casuale che la decisione sia stata presa a poche ore da un Consiglio comunale ricco di argomenti che tanto hanno fatto discutere nelle scorse settimane: Angelo Rizziello si è dimesso dall'incarico di capogruppo del Pdl.

Di fatto, la vicenda presenta ancora qualche incognita, visto che questa mattina il diretto interessato affermava di avere consegnato una lettera al sindaco Mennitti, e successivamente che le dimissioni fossero state respinte. Decisione che, però, spetterebbe al coordinamento provinciale del Popolo delle Libertà.

Al di là del ping-pong, però, restano oggettivi i malumori all'interno di un partito che soltanto pochissimi giorni fa ha incassato l'addio di due consiglieri comunali, Cosimo D'Angelo e Teodosio Martucci, passati al gruppo "Noi Centro" di Massimo Ferrarese.

Le dimissioni dell'ingegnere riguarderebbero anche i contrasti maturati negli ultimi giorni all'interno del partito per le nomine del consorzio Asi (ex Sisri): due posti toccherebbero alla maggioranza, uno all'opposizione. E se il centrosinistra sulla vicenda ha mostrato diverse fratture interne, anche nella maggioranza non sono mancati i dissapori. Tra i candidati per un posto al sole nel consorzio, c'era ovviamente anche Rizziello. Se inizialmente, però, l'ingegnere poteva contare su un significativo appoggio da parte dei consiglieri, con il passare delle settimane questo sostegno si è affievolito. A questo bisogna aggiungere un nutrito parco di concorrenti all'interno dello stesso Pdl, dal vicecapogruppo Pasquale Dagnello (ben quotato), dal coordinatore cittadino Pietro Santoro e dal consigliere Antonio D'Autilia. Sempre per la maggioranza corre anche Roberto Rizzo, anch'egli candidato di tutto rispetto, visto che avrebbe già dalla sua non solo i voti del suo gruppo, "Brindisi c'è", ma anche quello di "Alleanza per le periferie".

Con l'uscita di D'Angelo e Martucci, il Pdl (e conseguentemente Rizziello) perde voti, il che renderà ancora più aperta la battaglia - politica, s'intende -, sempre ammesso che si arrivi a votare anche il punto sull'Asi. All'ordine del giorno odierno, ci sono infatti numerosi argomenti (dall'elettrodotto al consorzio di Torre Guaceto, passando per Masseria Badessa) destinati ad occupare una parte significativa della seduta.

Rizziello dovrebbe chiarire definitivamente la sua posizione nel Consiglio comunale di oggi pomeriggio. Di fatto, però, questa mattina non ha nemmeno partecipato alla conferenza dei capigruppo. Al suo posto, c'era Dagnello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera per le nomine del consorzio Asi: Rizziello si dimette da capogruppo Pdl

BrindisiReport è in caricamento