rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Politica

Campagna elettorale: arrivano i big

BRINDISI – Tour elettorale con tappa a Brindisi per Pier Luigi Bersani e Francesco Rutelli. Il segretario nazionale del Partito Democratico sarà di scena il prossimo 23 aprile. Il leader di Alleanza per l’Italia (Api) sarà invece nel capoluogo sabato prossimo. Entrambi scenderanno in campo a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra Mimmo Consales. “Le amministrative rappresentano un test a cui il Pd – ha commentato oggi Bersani - guarda con fiducia. In questa campagna elettorale -osserva sempre il segretario dei Democratici - i nostri candidati si troveranno ad incontrare cittadini che sono in profondo disagio. E voglio dire che questo è il nostro compito. Vengono da noi pensionati, lavoratori, giovani e meno male che vengono da noi, anche se hanno da dire qualcosa di sgradevole, perché noi siamo un partito popolare, un partito in campo sui problemi di oggi”.

BRINDISI ? Tour elettorale con tappa a Brindisi per Pier Luigi Bersani e Francesco Rutelli. Il segretario nazionale del Partito Democratico sarà di scena il prossimo 23 aprile. Il leader di Alleanza per l?Italia (Api) sarà invece nel capoluogo sabato prossimo.  Entrambi scenderanno in campo a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra Mimmo Consales. ?Le amministrative rappresentano un test a cui il Pd ? ha commentato oggi Bersani - guarda con fiducia. In questa campagna elettorale -osserva sempre il segretario dei Democratici - i nostri candidati si troveranno ad incontrare cittadini che sono in profondo disagio. E voglio dire che questo è il nostro compito. Vengono da noi pensionati, lavoratori, giovani e meno male che vengono da noi, anche se hanno da dire qualcosa di sgradevole, perché noi siamo un partito popolare, un partito in campo sui problemi di oggi?.

Il Presidente Nazionale di Alleanza per l?Italia, Francesco Rutelli aprirà ufficialmente il tour elettorale per le prossime amministrative sabato 14 Aprile (alle ore 17, presso l?Hotel Internazionale). Per l?occasione sarà presentata la lista di Alleanza per l?Italia. ?La scelta di aprire a Brindisi il tour elettorale ? afferma Francesco Cannalire, coordinatore provinciale Api -  non è casuale. Il Presidente Rutelli, infatti, non ha mai nascosto il suo apprezzamento per quello che ApI ha rappresentato a Brindisi in termini di idee, impegno e rinnovamento, e la sua ferma volontà di voler iniziare dalla nostra città, la campagna elettorale, testimonia il sostegno alla nuova classe dirigente su cui Alleanza per l?Italia ha fortemente voluto scommettere?.

In attesa dei propri big nazionali, il centrodestra fa quadrato attorno al candidato sindaco Mauro D?Attis. E Saccomanno torna sui temi dell?energia: "Registro, anche con una certa amarezza, alcune posizioni polemiche rispetto all'interrogazione parlamentare sulla centrale elettrica Enel di Brindisi. L'obiettivo di coniugare ambiente, sviluppo e azioni innovative per la sicurezza sul lavoro rappresenta una reale priorità programmatica del candidato Sindaco del centrodestra al Comune di Brindisi e trova pieno, convinto, determinato sostegno da parte mia e dei parlamentari del Salento. Una visione d'insieme associata ad un approccio operativo molto distante dalle iniziative di facciata, ormai poco credibili, di Nichi Vendola e delle sinistre?."

E riferendosi sempre all'interrogazione presentata due settimane fa in Senato e indirizzata ai Ministri dell'Economia e dello Sviluppo economico, sottolinea: "Le questioni poste si articolano in 5 punti programmatici che devono trovare risposte concrete ed essere sviluppati in tempi certi attraverso l'avvio di tavoli tecnici dedicati di adeguato livello e allargati ai Ministeri competenti. Per essere più chiari - prosegue-  sono a conoscenza del dialogo esistente sia a livello regionale che comunale con Enel, ma è necessario uscire dalla routine inconcludente degli incontri e dare una spinta risoluta al raggiungimento degli obiettivi che ci siamo dati?.

?La stipula di una nuova convenzione in grado di armonizzare la presenza industriale dell'Enel con gli altri comparti di sviluppo del territorio quali turismo, agricoltura; la riqualificazione ambientale della centrale con l'adozione delle migliori tecnologie disponibili; il massimo coinvolgimento possibile dell'imprenditoria locale nei lavori, nelle manutenzione, nei servizi sulla base dei piani di committenza Enel con relativi programmi temporali; la costituzione di un polo specialistico per la formazione e qualificazione delle imprese con la collaborazione dei centri di eccellenza del territorio; interventi per il risparmio energetico e la diffusione delle fonti rinnovabili sono elementi indispensabili e non più rinviabili per la crescita della nostra città."

Tuona, invece, contro la possibile e paventata privatizzazione della ?Multiservizi?, il candidato sindaco di Brindisi Bene Comune, Riccardo Rossi: ?Ancora una volta si vuole avviare in Italia una nuova stagione di privatizzazioni con le quali spostare risorse e ricchezze dal pubblico  al privato in particolare alle grandi multinazionali. Il tutto avviene nonostante  i referendum del 12 e 13 giungo con i quali il popolo italiano, abrogando l'articolo 23 bis della legge Ronchi,  ha  chiaramente  manifestato la volontà di mantenere pubblica l'acqua e i servizi di pubblica utilità.

Il Governo Monti con la legge 27 del 2012, di conversione del decreto  sulle liberalizzazioni, cerca invece di manomettere l'esito del referendum del 12 e 13 giugno scorso imponendo affidamenti dei servizi pubblici mediante gare. Tale provvedimento avrà ripercussioni anche sulle società in house per gli enti pubblici locali, quali ad esempio la Multiservizi società srl con socio unico il Comune di Brindisi?.

Fatta la premessa, le conclusioni: ?Per noi di Brindisi Bene Comune tale società deve invece restare pubblica perché intendiamo salvaguardare i beni comuni sottraendoli alla logica del profitto e del mercato. L'esperienza dell'affidamento a società private, ad esempio per il servizio raccolta rifiuti, che ha visto ben tre società private alternarsi a Brindisi in questi anni, ha mostrato tutti i suoi limiti. Per salvaguardare la Multiservizi intendiamo quindi trasformare la società in azienda speciale di diritto pubblico alla quale affidare il diritto di esclusiva per il conferimento del servizio pubblico che oggi effettua?.

Nella mattinata di domani, intanto, il candidato sindaco Giovanni Brigante (La Puglia per Vendola, Sviluppo e Lavoro, Cultura popolare) presenterà alla stampa la conferenza sul tema: ?La storia per il futuro, Brindisi rinasce con il mare.  Il collegio navale Niccolò Tommaseo?. L?appuntamento con il convegno è fissato, invece, presso l?Hotel Oriente, venerdì prossimo (ore 17). Interverranno numerosi relatori, chiamati a confrontarsi sulle proposte di rilancio e le opportunità di recupero.

Sempre domani mattina l'avvocato Roberto Fusco, candidato sindaco dell'Italia dei Valori, Lista "Si Roberto Fusco Sindaco" e Federazione delle Sinistre, incontrerà i giornalisti, prima di recarsi all'incontro convocato dal Commissario Prefettizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna elettorale: arrivano i big

BrindisiReport è in caricamento