menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Candidati alle Politiche impegnati in incontri con le categorie sociali

Tutti gli eventi elettorali programmati per le prossime ore nel Brindisino dagli aspiranti senatori e deputati

Noi con l’Italia

vittorio zizza-2Vittorio Zizza, candidato di Noi con l’Italia al collegio uninominale della Camera dei Deputati Puglia 13 per la coalizione di centrodestra  oggi, 22  febbraio, alle ore 10.30 ha incontrato le imprese agricole della provincia di Brindisi. Alle 12, invece, Zizza visita lo zuccherificio della Sfir mentre nel pomeriggio alle 16.00 sarà ospite dell’Ordine degli ingegneri di Brindisi. Alle 17.30 il candidato di Noi con l’Italia incontrerà gli Operatori Portuali Salentini con loro discuterà del futuro del porto di Brindisi e le delle sue potenzialità.

“Brindisi si conferma ancora una volta quale polo di eccellenze, questa mattina ho visitato lo stabilimento dello zuccherificio, un impianto industriale che sta contribuendo alla crescita del nostro territorio” così Vittorio Zizza, candidato di Noi con l’Italia per il centrodestra alla Camera dei Deputati al collegio uninominale Puglia 13, al termine della sua visita nell’impianto della Sfir. Zizza è stato ospite del management, ha visitato lo zuccherificio costatando di persona il lavoro che viene svolto.

“Lo zuccherificio è un impianto importante , uno dei più giovani insediamenti industriali che lavora con alti standard di sicurezza- dice Zizza- qui  le maestranze hanno un’elevata professionalità. L’età media dei lavoratori dello zuccherificio è di 32 anni e sono quasi tutti residenti nella provincia di Brindisi e Lecce. C’è da esserne orgogliosi, soprattutto quando si pensa che l’impianto produce tonnellate di zucchero raffinato che, in vari formati e granulometrie,in grado di rifornire  in tutto il mondo aziende del settore alimentare, delle bevande e dei distillati”.

“L’incontro di oggi è stato molto proficuo- conclude Zizza- il mio impegno  dopo questa tornata elettorale sarà quello di essere interlocutore presso il governo dello zuccherificio e  di tutte quelle aziende  che contribuiscono alla crescita e allo sviluppo del nostro territorio”.

Al termine della visita allo zuccherificio Zizza ha incontrato i rappresentanti di OPS, gli Operatori Portuali Salentini. Con loro il candidato di Noi con l’Italia  per il centrodestra ha discusso dell’attuale sistema portuale e degli scenari futuri del porto di Brindisi che oggi più che mai rappresenta la prima risorsa di questo territorio. “Sono stato davvero onorato di incontrare tanti professionisti innamorati della propria terra. Imprenditori che hanno le idee chiare, che collaborano per il bene comune convinti che questo porto con le sue infrastrutture possa dare tanto allo sviluppo e alla crescita del nostro territorio- ha detto Zizza- con loro condivido l’entusiasmo e la voglia di fare con l’impegno che dal prossimo 5 marzo si possa lavorare tutti insieme affinchè Brindisi sia sempre di più protagonista”.

Domani, 23 febbraio,  Vittorio Zizza, alle 10.30 incontrerà l’Ordine degli Avvocati di Brindisi, a seguire proseguirà il suo tour attraverso le aziende nel territorio, mentre nel pomeriggio sarà a Cisternino per parlare di turismo.

Forza Italia

Mauro D'AttisAgenda elettorale di oggi, giovedì 22 febbraio, di Mauro D'Attis (Forza Italia), capolista nel collegio plurinominale della Camera dei Deputati:  ore 13.00 a Brindisi, incontro con il coordinatore cittadino di Forza Italia Ernestina Sicilia e alcuni amici che manifestano volontà di ingresso nel Partito; 14.30 a Brindisi, incontri singoli con cittadini; 16.00 a Brindisi, visita alla Associazione ANTA; 17.00 a  Brindisi, incontro con amici e simpatizzanti presso il Bar Gino (quartiere Commenda); 17.30 a Brindisi, incontro con amici e simpatizzanti al quartiere Centro; 18.30 a Ostuni, incontro con alcuni imprenditori locali; 19.30 a Brindisi, incontro presso Albergo Internazionale; 20.15 a Brindisi, incontro elettorale presso Theodorus; 21.00 a San Vito dei Normanni, incontro elettorale presso Ex-Fadda.

Lo stesso D'Attis tracccia un bilancio dell'incontro con gli operatori portuali che fanno parte dell'associazione Ops (operatore portuali salentini). “L’incontro - afferma il candidato - è stato particolarmente importante perché abbiamo individuato una serie di condivisioni circa gli interventi da porre in essere, immediatamente dopo questa tornata elettorale, per fare il modo che il Governo italiano faccia pressioni sull’Unione Europea per inserire Brindisi tra i porti della rete ‘core’ che, come è ben noto, hanno una importanza strategica. Ciò significherebbe poter ottenere cospicui finanziamenti per interventi infrastrutturali ed entrare a far parte degli scali su cui sarà incentrato lo sviluppo dei traffici marittimi del bacino del Mediterraneo”.

“Io e gli operatori – ha aggiunto D’Attis – siamo d’accordo sulla necessità di dar vita ad una lobby territoriale ed il canale di dialogo sempre aperto che esiste con il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani ci consentirà di far recuperare al porto di Brindisi il ruolo strategico che merita. Brindisi, come del resto Taranto, ha dovuto patire, nel corso degli ultimi anni, pesanti penalizzazioni, anche in riferimento alle rispettive strutture portuali. Ecco perché occorre intervenire con decisione ed in tempi brevissimi, allo scopo di non attardarsi sulla strada dello sviluppo”. 

Questa è l'agenda di D'Attis per domani, venerdì 23 febbraio: 9 a Brindisi, incontro con dirigenti e dipendenti di una azienda locale di servizi; 10 a Brindisi, partecipazione alla “Giornata della dignità e dell’orgoglio dell’Avvocatura e della salvaguardia delle tutele” presso il Palazzo di Giustizia; 11 a Brindisi, incontro con il Presidente e la Giunta della Camera di Commercio; alle 16 a Taranto, incontro con imprenditori e lavoratori del comparto produttivo locale; 16.30 a Taranto, incontro con amici e sostenitori della città; 18 a Brindisi incontro con amici e sostenitori; 19.30 a Brindisi Tuturano, incontro con Giuseppe Guadalupi e con altri amici e sostenitori

Movimento 5 Stelle

CANDIDATI M5S BRINDISI-2In mattinata Giovanni Luca Aresta (candidato alla Camera) visiterà famiglie e commercianti di Torchiarolo. Nel pomeriggio incontri vari con i concittadini di Mesagne. Alle 15.30, Patty L'Abbate (candidata al Senato), su Canale7 - Monopoli, partecipa alla tribuna politica-confronto tra candidati al Senato nel collegio uninominale Puglia 4. Alle 18, Anna Macina (candidata alla Camera) e Giovanni Luca Aresta (candidato alla Camera), saranno a San Pietro Vernotico, presso l’aula consiliare del Comune, per la presentazione del programma e dei candidati, con la presenza di Gianluca Bozzetti, consigliere regionale e Raffaele Trisciuzzi, consigliere comunale di Fasano.

Alle 18.30 "Un caffè con Patty"a Carovigno, Patty L'Abbate (candidata al Senato) incontra i cittadini che vogliono porle domande davanti a un buon caffè per ascoltarli e condividere idee, progetti e programmi per il futuro. Alle ore 19, Anna Macina (candidata alla Camera) e Valentina Palmisano (candidata alla Camera) e Patty L'Abbate (candidata al Senato), a Ceglie Messapica presso la sede degli attivisti, terranno un evento di presentazione dei 20 punti del programma. 

Anna Macina ha inoltre rilasciato dichiarazioni sui guasti nel petrolchimico. "Sfiamma ancora la torcia del petrolchimico! Ieri è stata solo l'ultima sfiammata amara per Brindisi ma anche per i comuni limitrofi, costretti ancora a tollerare l'emissione in atmosfera di agenti inquinanti e a essere 'sacrificati' sull'altare dell'emergenza. Ci raccontano che sia un bene la sfiammata perché entra in funzione il sistema di emergenza che ci preserverebbe da 'danni ancor più gravi'....e il danno alla salute dei cittadini? L'emissione in atmosfera di inquinanti come il benzene è ormai, con buona pace dei rabbonitori e degli eterni ottimisti, correlata all'incremento di patologie tumorali respiratorie. A tutto questo si aggiunga il comportamento silente di Eni Versalis che giunge finanche a non presentarsi in audizione chiesta dai consiglieri M5S in Regione. I cittadini dunque devono solo subire e non hanno diritto a risposte". 

"I veleni devono essere stoppati, la salute dei cittadini non può essere merce di scambio e l'intero sistema va rivisto. Il M5S ha, come sempre, le idee chiare! L’uscita dalle fonti fossili entro il 2050. Basta anche con le scuse dei ricatti occupazionali, l'uscita dalle fonti fossili insieme alla riconversione economica è politica che produce incremento dei posti di lavoro e non perdita. Occorre investire in settori (chimica green, riconversione economica, energie rinnovabili) ad alto moltiplicatore occupazionale. Dunque è ora di dire basta ad un sistema politico che non ha una visione futuristica e che sacrifica la salute sull'altare del profitto, che sacrifica 'interessi' a discapito dei cittadini!".

Partito Democratico

barretta, saponaro, barone-2«Provincia, Comune e Regione si impegnino per dare in tempi rapidissimi alla Cittadella della Ricerca una nuova governance, perché le aziende e le eccellenze che operano all’interno del parco tecnologico siano non solo salvaguardate, ma anche sostenute e valorizzate». Sono le dichiarazioni rilasciate dalla candidata brindisina del PD al Senato nel collegio proporzionale Puglia 2, Rosy Barretta, al termine di una visita ai laboratori dell’Enea e del Consorzio Cetma.

Accompagnata dal Salvatore Tomaselli, l’imprenditrice ha incontrato prima il responsabile del laboratorio materiali funzionali dell’Enea, Michele Penza, e poi il presidente del Cda ed il direttore generale di Cetma, Francesco Saponaro e Luigi Barone. «È stata una mattinata importante e costruttiva, che mi ha portato a conoscere meglio realtà prestigiose del nostro territorio. A queste realtà però bisogna consentire di lavorare in un ambiente dignitoso ed efficiente, cosa che la Cittadella purtroppo non è più da tempo, a causa della spending-review e di scelte sbagliate effettuate da qualche amministratore locale».

Barretta ha ribadito il suo pieno appoggio alla candidatura di Brindisi come sede del progetto di ricerca Tokamak sulla fusione nucleare, e spera che i laboratori Enea della Cittadella possano ottenere l’aggiudicazione del “Mediterranean Innovation Hub per la conoscenza e la diffusione delle materie prime”, sulla cui localizzazione la Commissione Europea si esprimerà nei prossimi giorni.

«La politica e le istituzioni locali devono fare tutto il possibile per sostenere realtà come Enea e Cetma, che danno lavoro a 150 persone, riescono a farsi finanziare progetti per decine di milioni di euro, e affiancano le aziende locali in progetti di ricerca che si concludono con l’introduzione sul mercato di prodotti innovativi e con la creazione di nuovi posti di lavoro che rappresentano un argine all’emigrazione dei nostri giovani neo-laureati».

Articolo in aggiornamento continuo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento