Politica

Caso Cpr di Restinco, i consiglieri comunali si recheranno in Questura

Dopo che la Prefettura ha smentito l'aggressione ai danni di un'operatrice, Saponaro e Ribezzi incontrano le autorità per fornire la propria versione

Riceviamo e pubblichiamo una nota dei consiglieri comunali Umberto Ribezzi ed Ercole Saponaro.

Noi sottoscritti consiglieri comunali, dopo attenta e convinta valutazione, al fine di tutelare la nostra immagine personale e politica, e nel pieno rispetto del nostro ruolo istituzionale, nella giornata di mercoledi incontreremo le autorità competenti presso gli uffici della Questura per documentare, con elementi probatori certi e inconfutabili, le ragioni politiche e soprattutto giuridiche a sostegno del nostro intervento a mezzo stampa per i fatti accaduti al Cpr di Restinco.

L'occasione sarà, altresì, opportuna per fare chiarezza sulla sussistenza o meno dei previsti requisiti di sicurezza a tutela della incolumità dei lavoratori medesimi. Ribadendo pieno rispetto e incondizionata fiducia nelle istituzioni, siamo certi di dimostrare l'assoluta fondatezza delle nostre dichiarazioni quale impegno costante e duraturo a difesa del proprio territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Cpr di Restinco, i consiglieri comunali si recheranno in Questura

BrindisiReport è in caricamento