Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Ceglie Messapica

Ceglie: Caroli "riabbraccia" Epifani, quasi fatta per l'intesa Ncd-Forza Italia

Sembra ormai in dirittura d'arrivo l'intesa fra Luigi Vitali e il sindaco uscente, Luigi Caroli, in vista delle elezioni amministrative di Ceglie Messapica. Il primo cittadino ha confermato anche a BrindisiReport l'apertura a Forza Italia, in procinto di presentare una lista capeggiata quasi certamente dall'ex vicesindaco Cesare Epifani

CEGLIE MESSAPICA – Sembra ormai in dirittura d’arrivo l’intesa fra Luigi Vitali e il sindaco uscente, Luigi Caroli, in vista delle elezioni amministrative di Ceglie Messapica. Il primo cittadino ha confermato anche a BrindisiReport l’apertura a Forza Italia, in procinto di presentare una lista capeggiata quasi certamente dall'ex vicesindaco Cesare Epifani. La corrente “Fittiana” del partito, però, guidata dal deputato Nicola Ciracì, era già scesa in campo al fianco del candidato Angelo Maria Perrino, sostenuto appunto dalla lista “Laboratorio Perrino”, dalla lista della Democrazia cristiana e dalle altre due liste che verranno ufficializzate nei prossimi giorni. Anche a Ceglie, insomma, le due anime di Forza Italia stanno per Luigi Vitaligiungere alla resa dei conti. 

Il commissario regionale degli azzurri Luigi Vitali, contattato da BrindisiReport, spiega che l’intesa con Caroli, sostenuto dal Nuovo centrodestra, rientra nell’ottica di riproporre anche a livello provinciale l’accordo stretto con Ncd a livello regionale. “Ho lavorato – dichiara Vitali – per girare pagina nei rapporti in provincia e regione, nell’ambito di un cambiamento di rotta conciso con la mia nomina a commissario di Forza Italia in Puglia, dove ora sono il pro-console di Silvio Berlusconi”.

Quanto alla presa di posizione dei fittiani di Ciracì, Vitali spiega che “si sono svolti degli esecutivi regionali e provinciali  durante i quali non si è mai ragionato di Ceglie". "Le varie candidature degli altri comuni in cui si voterà sono passate dall’esecutivo. Dai giornali ho appreso che a Ceglie ci sono degli amici di Forza Italia che avrebbero voluto le primarie”. Il riferimento è ovviamente a Ciracì, che a detta di Vitali “appartiene a quella corrente che vorrebbe fare le primarie per ogni cosa, dalla scelta dell’amministratore di condominio fino alla presidenza della Repubblica”. “Ma Nicola Ciracìqueste persone – prosegue Vitali – non hanno avuto nessun riscontro. Non c’è stata una sola riunione in cui si è dato il nulla osta alle scelte di Ciracì, che sarebbero invece dovute passare attraverso gli organi dei partiti”. 

Ciracì, per adesso, mantiene un profilo basso. “Sono impegnato in parlamento  - afferma il parlamentare - a sostenere i nostri emendamenti sul sistema bancario, nel pomeriggio sono andato con i colleghi parlamentari a portare il nostro affetto a Palazzo Grazioli al presidente Berlusconi dopo la giusta assoluzione e nel contempo sono impegnato ad organizzare la manifestazione dei Ricostruttori per domenica a Bari con Raffaele Fitto e con il popolo di Forza Italia”. “Da lunedì  - conclude Ciracì – penserò anche ai cari amici francavillesi".

Ciracì allude a Vitali e al senatore forzista Pietro Iurlaro, che attraverso una nota stampa afferma di aver preso atto "con enorme soddisfazione della presa di posizione del sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli, dichiaratosi pronto a riprendere quel percorso di collaborazione con Forza Italia già avviato dal commissario Regionale di Forza Italia Luigi Vitali”. Cesare Epifani

Iurlaro ha apprezzato anche le parole di apertura, sempre da parte di Caroli, “nei confronti di una figura importante della politica cegliese come l’avvocato Cesare Epifani, fuori dalla giunta per questioni extra politica che, oggi, guardando l’attuale quadro politico, ritengo possano essere considerate ampiamente superate”. Anche Iurlaro lavora dunque al perfezionamento del patto fra Forza Italia e Nuovo Centrodestra. “Già nel fine settimana  - afferma ancora Iurlaro - incontrerò i vertici cittadini, provinciali e regionali dei due partiti per cercare di centrare, di comune accordo, quell'alleanza finalizzata all’unità e,quindi, ad una certa vittoria del centrodestra alle prossime amministrative”. 

Lo stesso Caroli conferma a BrindisiReport che nel fine settimana vi sarà un incontro con gli esponenti di Forza Italia. “Ma devo coinvolgere – afferma Caroli – tutto il gruppo a sostegno della mia candidatura, per Il sindaco Luigi Carolivedere cosa ne pensa. Questa è una decisione da condividere con tutti”. Di certo a Ceglie ha suscitato scalpore il riavvicinamento fra Caroli e Cesare Epifani, visto che i rapporti fra i due pare fossero tutt’altro che idilliaci a seguito dello strappo consumatosi nel 2013, quando Epifani fu sollevato dall’incarico di vicesindaco. Quest’ultimo sarà con ogni probabilità il capolista di Forza Italia. Lo schieramento è completato poi dalle liste: Nuovo centrodestra, La Ceglie che mi piace, L’idea Comune, Insieme con Caroli. 

Il candidato del centrosinistra, selezionato attraverso le primarie, è Pietro Mita,sostenuto dalle liste del Pd, di Sel, dei socialisti e da tre civiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie: Caroli "riabbraccia" Epifani, quasi fatta per l'intesa Ncd-Forza Italia

BrindisiReport è in caricamento