Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Enel, ridimensionamento centrale turbogas: Forza Italia apre il confronto politico

I consiglieri Cavalera e Quarta hanno chiesto la convocazione di una conferenza dei capigruppo: "Preoccupazione per impatto imprenditoriale e occupazionale"

BRINDISI - I consiglieri comunali di Forza Italia Brindisi, Roberto Cavalera e Gianluca Quarta, hanno chiesto la convocazione di una conferenza dei capigruppo sulla decisione annunciata dai dirigenti Enel di rinunciare a uno dei gruppi della centrale a turbo gas che nascerà al posto della centrale a carbone Federico II di Cerano.

Livia Antonucci, coordinatrice cittadina del partito, esprime “non poche preoccupazioni”, in quanto “la rinuncia ad uno dei gruppi di produzione elettrica a turbo gas impatterebbe negativamente sul tessuto imprenditoriale ed occupazionale trasformando, di fatto, il ‘processo di decarbonizzazione’ in un danno economicamente inestimabile.”

La richiesta dei consiglieri Quarta e Cavalera è stata protocollata nella giornata di ieri (giovedì 26 agosto). L’intenzione è quella di “dare avvio ad una discussione sulla questione con il coinvolgimento dell’intero consiglio comunale e per capire le reali intenzioni sui progetti futuri di Enel che riguardano il nostro territorio”. “Auspichiamo che l’azienda – conclude Antonucci - dia risposte adeguate sulla questione nell’interesse dell’indotto e del numero enorme dei posti di lavoro che la città vedrebbe sfumare”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel, ridimensionamento centrale turbogas: Forza Italia apre il confronto politico

BrindisiReport è in caricamento