Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

"Cittadella in liquidazione. E poi Fistetti"

BRINDISI - Cittadella, ultimo atto e nuova svolta. E’ convocata per il primo e per il due marzo l’assemblea straordinaria dei soci. All’ordine del giorno, stando alle indiscrezioni che ormai si susseguono da giorni, ci sarebbe la volontà, manifestata ed imposta dall’Amministrazione provinciale, di mettere in liquidazione la Spa, per dare vita a due, distinte società: la prima dovrebbe occuparsi della gestione del “condominio” (vale a dire degli immobili), la seconda sarebbe destinata ad assumere le redini dei servizi. Tra i nuovi soci, che saranno chiamati sui due fronti a rimpiazzare l’esistente già in caduta libera? Di tutto di più: dall’Asi (consorzio che gestisce le aree industriali nella provincia di Brindisi, presieduto da Marcello Rollo) a Confindustria, magari passando per la Camera di commercio. Questi i rumors.

BRINDISI - Cittadella, ultimo atto e nuova svolta. E' convocata per il primo e per il due marzo l'assemblea straordinaria dei soci. All'ordine del giorno, stando alle indiscrezioni che ormai si susseguono da giorni, ci sarebbe la volontà, manifestata ed imposta dall'Amministrazione provinciale, di mettere in liquidazione la Spa, per dare vita a due, distinte società: la prima dovrebbe occuparsi della gestione del "condominio" (vale a dire degli immobili), la seconda sarebbe destinata ad assumere le redini dei servizi. Tra i nuovi soci, che saranno chiamati sui due fronti a rimpiazzare l'esistente già in caduta libera? Di tutto di più: dall'Asi (consorzio che gestisce le aree industriali nella provincia di Brindisi, presieduto da Marcello Rollo) a Confindustria, magari passando per la Camera di commercio. Questi i rumors.

E sempre fuori dalle righe e dai comunicati ufficiali, sembrerebbe emergere un quadro che da qui a breve porterebbe all'uscita di scena dell'attuale presidente di Cittadella della Ricerca (dal novembre 2009) Antonio Andreucci, che dopo le accuse rivolte all'ex direttore della società e alla precedente gestione di Cittadella, e dopo aver collezionato per questo una formale querela per diffamazione dallo stesso ex dirigente, rischia oggi un benservito grande almeno quanto il presunto buco che starebbe spingendo a grandi falcate il presidente della Provincia Massimo Ferrarese a virare, tra le polemiche, sulla messa in liquidazione della società, puntando, per il futuro, su altre guide. E nei corridoi della politica, circolano già le prime voci, i primi nomi, come quello del consigliere provinciale Francesco Fistetti, Docente di Storia della filosofia contemporanea presso l'Università degli Studi di Bari, nonché consigliere provinciale di Sel.

Ma, nomi e personalità a parte, sul tema sarà battaglia. E' quanto annunciano le opposizioni, decise a contrastare i piani studiati a tavolino dal numero uno della Provincia: "C'è una commissione di indagine, prossima a insediarsi. Ogni iniziativa tesa a forzare la mano, anticipando percorsi sulla scorta di dati ed elementi non appurati in sede di attività d'inchiesta, sarebbe impropria, sbagliata e quindi da respingere con forza", tuonano dai banchi della minoranza. Le stesse opposizioni, fanno inoltre notare, come sarebbe paradossale mettere in liquidazione una società che continua, sulla carta, a vantare crediti non recuperati, e che starebbe patendo oltremodo il fatto di non poter oggi contare sui soldi residui di uno stanziamento Enel, che la Provincia ha in parte prelevato - modificando l'accordo con Enel - per destinarli alla valorizzazione del marchio Filia Solis e per il cosiddetto marketing territoriale.

Ma tant'è. E alle porte, oltre al Consiglio straordinario dei soci della Cittadella, ci sarebbe anche una nuova seduta del Consiglio provinciale: non tanto per cambiare la forma societaria da Spa in Srl, bensì per procedere alla messa in liquidazione della stessa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cittadella in liquidazione. E poi Fistetti"

BrindisiReport è in caricamento