"Sì all'indagine". Ma blindata

BRINDISI – E commissione d’inchiesta sia. Approvato nel pomeriggio dal Consiglio provinciale l’ordine del giorno relativo alla commissione di indagine sulla situazione economica dei bilanci della Cittadella della Ricerca. Ma sui lavori della stessa, il peso della maggioranza risulta preponderante. Assente il presidente Massimo Ferrarese (bloccato a casa dall’influenza) è toccato al vice presidente Francesco Mingolla illustrare l’argomento. Mingolla ha comunicato che a seguito della verifica degli attuali revisori dei conti sulla situazione economica e finanziaria della Società relativa agli anni 2008, 2009 e 2010 è stata riscontrata un’ulteriore perdita di circa 95.000 euro.

Vitantonio Caliandro

BRINDISI – E commissione d’inchiesta sia. Approvato nel pomeriggio dal Consiglio provinciale l’ordine del giorno relativo alla commissione di indagine sulla situazione economica dei bilanci della Cittadella della Ricerca. Ma sui lavori della stessa, il peso della maggioranza risulta preponderante. Assente il presidente Massimo Ferrarese (bloccato a casa dall’influenza) è toccato al vice presidente Francesco Mingolla illustrare l’argomento. Mingolla ha comunicato che a seguito della verifica degli attuali revisori dei conti sulla situazione economica e finanziaria  della Società relativa agli anni 2008, 2009 e 2010 è stata riscontrata un’ulteriore perdita di circa 95.000 euro.

Dopo una pausa richiesta dal Consiglio si è votata una proposta emendata che istituisce la Commissione di indagine composta da due membri per gruppo consiliare, indicati dal capigruppo, che dovranno essere designati entro sette giorni.

Il presidente della Commissione farà parte della minoranza in Consiglio, mentre il segretario sarà un funzionario della Provincia. Quindi il succo delle decisioni: ciascun membro esprimerà tanti voti quanti sono i consiglieri partecipanti al gruppo di appartenenza. Vale a dire, tanto per essere chiari: il pensiero del Pd, che tra i banchi dell’assemblea provinciale conta 7 rappresentanti, varrà quattordici voti. Vale a dire: maggioranza blindata.

I poteri della Commissione saranno di ascolto ed eventuale esame dei documenti con l’aiuto dei revisori ove necessario. La durata della Commissione sarà di due mesi salvo proroga se dovesse risultare necessario. La proposta è stata votata all’unanimità dei 23 consiglieri presenti in aula al momento del voto.

L’odierna seduta del Consiglio provinciale di Brindisi si è aperta con la surroga del consigliere Antonio Gioiello a seguito dell’accettazione della nomina ad assessore provinciale. Pertanto è subentrato al suo posto nel Consiglio Pietro Lolli, candidato nel collegio di Sandonaci e primo dei non eletti nella lista del Pd.

Dopo l’interpellanza del consigliere Giuseppe Pace in merito al Piano di riconversione ospedaliero si è passati alle votazioni degli ordini del giorno. Con 23 voti favorevoli e all’unanimità il Consiglio ha votato l’ordine del giorno presentato dal consigliere Vitoantonio Caliandro su Equitalia e crisi del comparto agricolo con il quale si chiede al Ministero delle Finanze di autorizzare Equitalia a raetizzare/rinegoziare i crediti vantati mediante un piano di rientro a medio e lungo termine adeguato alle possibilità delle aziende agricole debitrici, eliminando le sanzioni, e con tassi di interesse conformi agli indirizzi dettati dalle Bce.

L’assessore al Bilancio Vincenzo Baldassarre ha poi comunicato al Consiglio i provvedimenti relativi al prelevamento dal fondo di riserva per fare fronte a esigenze e interventi di spesa non contemplati in bilancio.

Infine con 18 voti favorevoli e 5 astenuti il Consiglio ha approvato la dismissione di alcuni tratti di strada provinciale al Comune di Cellino San Marco, SP 75, 51, 78, 77 mentre con 20 voti favorevoli e un astenuto si è deliberata la cessione gratuita al Comune di Fasano dell’area di proprietà provinciale antistante gli istituti di istruzione secondaria “Salvemini” e “Da Vinci”.

Due gli ordini del giorno ritirati che saranno discussi nel prossimo consiglio provinciale: quello relativo al regolamento provinciale per la partecipazione delle libere forme associative, cooperative sociali e fondazioni e istituzione del registro provinciale e quello relativo alla dismissione di tratti stradali in favore del Comune di Oria, SP 58 “Oria-Santuario-Confine Manduria” e SP 59 “Oria- Torre Santa Susanna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Lite poi gli spari davanti al mercato della "Corazzata", al Paradiso

  • Bomba a Brindisi, evacuazione il 15 dicembre: anche il carcere

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento