Raccolta rifiuti: “Una clausola di salvaguardia per i lavoratori precari”

La proposta è stata formulata dal consigliere comunale Giuseppe Massaro, in vista di un nuovo bando di gara comunale

BRINDISI – Una clausola di salvaguardia anche peri lavoratori stagionali di Ecotecnica. Lo chiede il consigliere comunale Giuseppe Massaro (Coordinamento art 1 - Brindisi Progressista). Sono circa 30 le unità che prestano servizio con contratti a tempo determinato per la ditta appaltatrice del servizio di raccolta dei rifiuti e di nettezza urbana, per conto del Comune di Brindisi. La proroga concessa al gestore scadrà il prossimo giugno. L’amministrazione comunale in questi giorni sta definendo un nuovo bando di gara, in attesa che faccia il suo corso il bando di gara decennale dei comuni dell’Aro Br/2.

“Tale indirizzo politico - spiega Massaro - non è un artificio tecnico impraticabile, ma è una concreta opportunità per garantire una continuità Giuseppe Massaro-3professionale e occupazionale a chi per svariati anni ha consentito l'esecuzione dell'appalto in favore dei cittadini utenti del comune di Brindisi”.

Il consigliere comunale fa l’esempio del Comune di Ostuni, “che ha previsto tale clausola anche per i precari addetti alla raccolta proprio nell'ultima gara per il servizio di igiene urbana”. Quindi, così come chiesto nel corso della seduta dell’11 febbraio 2019 della settima commissione consiliare permanente, Massaro si auspica “che nella prossima gara per l'igiene urbana del comune di Brindisi vengano salvaguardati i livelli occupazionali compresi anche quelli dei precari utilizzando semplici e regolati strumenti giuridici”.

Ad ogni modo “nei prossimi giorni – prosegue Massaro - sarà chiesto ad Ecotecnica di far conoscere quali criteri saranno utilizzati per reinserire i lavoratori precari nel circuito di raccolta, anche alla luce dell’accordo fatto tra la stessa ditta e le organizzazioni sindacali”. “Un accordo - conclude - che permette di fatto ai lavoratori la possibilità di continuare a lavorare per la stessa società in deroga ai vincoli delle normative nazionali”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro sulla provinciale: muore un bambino di 16 mesi

  • Nuova ordinanza regionale: obbligo di mascherina anche in spazi all'aperto

  • Scontro fra auto e scooter sulla provinciale: muore il motociclista

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: 33 casi in Puglia, 4 nel Brindisino

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Marito aggredito con l'acido: la moglie non parla davanti al giudice

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento