Salvini a Ceglie per riunire il fronte. In piazza anche i contestatori

Dopo il comizio nel centro della città, il pranzo solo per venticinque commensali a Masseria Camarda

CEGLIE MESSAPICA - Applausi, selfie e fischi. Il rituale ormai tradizionale che attende il leader della Lega, Matteo Salvini, in ogni sua uscita nella pubblica piazza. Questo non è mancato anche a Ceglie Messapica dove Salvini ha continuato il suo tour per le elezioni regionali e comunali.

Qui, infatti, Francesco Locorotondo è il candidato sindaco per la Lega senza però il sostegno dei partiti alleati ( Fratelli d’Italia e Forza Italia). “L’obiettivo è compattare il centro destra anche a livello comunale - ha dichiarato Salvini - perché è assurdo farlo solo a livello regionale. Chiediamo la stessa umiltà che abbiamo avuto noi sostenendo Fitto”.

Salvini a Ceglie Messapica 5-2

Fischi e sfottò non sono mancati contro il leader del Carroccio da parte di un gruppo di ragazzi che sventolavano cartelloni e bandiere colorate: “Portatele a Vendola perché a lui piacciono”, ha reagito Salvini, “capisco che non è facile perché ieri sera avete fatto tardi e vi siete fatti due canne e stamattina vi siete alzati presto per essere qui”. Gli immigrati, ancora, al centro del suo discorso “mantenuti senza fare nulla” e la sua lotta contro le adozioni gay.

Salvini a Ceglie Messapica 2-2

La mattinata si è conclusa con il pranzo a Masseria Camarda, nella sala Ferrari tanto cara a Cesare Fiorio, ex dirigente sportivo della Rossa italiana. Solo 25 le persone invitate al banchetto tipico pugliese. Ma prima un giro nella tenuta e a bordo piscina dove era stato allestito un buffet per gli ospiti.

Salvini a Ceglie Messapica 3-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvini non ha solo degustato ma si è anche cimentato nelle preparazione dei panzerotti con la cipolla, aiutato dalla signora Maria Pia. Mentre il casaro Pietro lo ha messo alla prova nella preparazione delle mozzarelle. Non era mancato l’arrosto tipico locale con salsiccia e bombette annaffiati dal Primitivo di Manduria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale: obbligo di mascherina anche in spazi all'aperto

  • Scontro sulla provinciale: muore un bambino di 16 mesi

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: 33 casi in Puglia, 4 nel Brindisino

  • Scontro fra auto e scooter sulla provinciale: muore il motociclista

  • Tragedia in mare: sub trovato senza vita sul fondale

  • Donna sequestrata e picchiata in un B&B: la salva la Polizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento