rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Politica

Comunali, rispolverato De Rinaldis

BRINDISI – Al centrodestra brindisino fa più paura il Terzo Polo, che rischia di acquisire la capacità di attrazione di un buco nero anche in periferia man mano che la crisi del berlusconismo incalza, mangiandosi uomini e posizioni del partito della Libertà, oppure la propria incapacità di incassare il sì di un candidato forte che garantisca la riconquista del municipio del capoluogo? Non è ancora ben chiaro, forse influiscono entrambi i fattori. Ed ecco che si apre la possibilità per tutti di andare a caccia di gloria, sperando di raccogliere le truppe sbandate prive del generale Domenico Mennitti. Ed ecco che – con tutto il rispetto per la persona – si riaprono i musei e qualcuno rispolvera Corrado De Rinaldis Saponaro, emblema della Prima Repubblica che di più non si può, preso persino di mira da Mani Pulite ma uscito indenne e senza macchia anche da quella vicenda che stritolò Bettino Craxi, con tutti il camper e il quadripartito. E siamo ancora all’inizio di novembre.

BRINDISI ? Al centrodestra brindisino fa più paura il Terzo Polo, che rischia di acquisire la capacità di attrazione di un buco nero anche in periferia man mano che la crisi del berlusconismo incalza, mangiandosi uomini e posizioni del partito della Libertà, oppure la propria incapacità di incassare il sì di un candidato forte che garantisca la riconquista del municipio del capoluogo? Non è ancora ben chiaro, forse influiscono entrambi i fattori. Ed ecco che si apre la possibilità per tutti di andare a caccia di gloria, sperando di raccogliere le truppe sbandate prive del generale Domenico Mennitti. Ed ecco che  che qualcuno rispolvera Corrado De Rinaldis Saponaro, emblema della Prima Repubblica che di più non si può, uscito indenne e senza macchia anche dalla conclusione di quella vicenda che stritolò Bettino Craxi, con tutti il camper e il quadripartito. E siamo ancora all?inizio di novembre.

Non è che il centrosinistra abbia sino ad ora lasciato intendere di avere un?idea entusiasmante, ma De Rinaldis Saponaro proprio non se lo aspettava nessuno. Comunque, manca una cosa importante: l?accettazione della candidatura da parte di colui che, recentemente segretartio regionale, fu anche vice-segretario nazionale dell?Edera. Ma si saprà a breve. La proposta è stata lanciata all?assemblea del Pri della provincia di Brindisi dal segretario Antonio Nacci, sollecitato ? spiega un comunicato ? da varie istanze anche esterne (pare anche organiche al Pdl). L?assemblea ha detto sì all?unanimità, e adesso ? spiega sempre la nota ? Nacci accompagnato dal segretario cittadino del Pri, Alberto Guadalupi, andrà a proporre la candidatura all?interessato. Il quale potrebbe perciò accettare, oppure rifiutare.

La colpa comunque, ha sottolineato Nacci, è del gruppo dirigente del Pdl brindisino, incapace di tenere sotto controllo la propria gente dopo le dimissioni forzate di Domenico Mennitti. ?Così non è stato ? ha sottolineato Nacci con grande amarezza - e gli avversari politici di opposizione, nelle prossime elezioni amministrative, potrebbero trarne un qualche vantaggio, se saranno supportati dal nascente Terzo Polo in terra di Brindisi. Infatti, quest'ultimo, pur rappresentando molteplici istanze di cambiamento della società, darebbe spazio e fiato, con una alleanza con partiti e movimenti portatori di inconsistenti proposte risolutive in un momento di grave situazione economica e finanziaria del Paese, che per essere superata, invece, ha bisogno dell'apporto generoso dell'intelligenza politica che traguarda il futuro dei nostri figli e non gli interessi immediati di chi ha già goduto di grandi privilegi?. E allora avanti con il Corrado De Rinaldis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, rispolverato De Rinaldis

BrindisiReport è in caricamento