rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Comune: sarà il professor Giorgio Goggi a redigere il Piano Urbanistico generale

BRINDISI - Il futuro urbanistico della città di Brindisi può finalmente contare su una pianificazione organica, calibrata sul rispetto del patrimonio architettonico esistente, a partire dal centro storico, ma anche su uno sviluppo a misura d’uomo e ambiente. E’ a questa triplice consegna che hanno dovuto rispondere i concorrenti alla redazione del Piano urbanistico generale, selezione che ha visto classificarsi per primo un nome illustre della materia, di rango internazionale. Si tratta del professor Giorgio Goggi, docente del Politecnico di Milano, oltre che esperto conoscitore del capoluogo messapico, innanzitutto per essere stato negli anni ’80 uno degli studiosi al lavoro per la progettazione della città jonico-salentina.

BRINDISI - Il futuro urbanistico della città di Brindisi può finalmente contare su una pianificazione organica, calibrata sul rispetto del patrimonio architettonico esistente, a partire dal centro storico, ma anche su uno sviluppo a misura d'uomo e ambiente. E' a questa triplice consegna che hanno dovuto rispondere i concorrenti alla redazione del Piano urbanistico generale, selezione che ha visto classificarsi per primo un nome illustre della materia, di rango internazionale. Si tratta del professor Giorgio Goggi, docente del Politecnico di Milano, oltre che esperto conoscitore del capoluogo messapico, innanzitutto per essere stato negli anni '80 uno degli studiosi al lavoro per la progettazione della città jonico-salentina.

La commissione Urbanistica in seno al Comune di Brindisi, presieduta dall'ingegnere capo Francesco Di Leverano ha redatto in questi giorni la graduatoria temporanea, dopo accurata, e rigorosamente pubblica, selezione dei partecipanti, provenienti da ogni parte di Italia. L'occasione del Pug del capoluogo messapico ha saputo attrarre la attenzione dei più prestigiosi nomi dell'Urbanistica made in Italy. Fra i quali quello del professore Bruno Gabrielli, redattore del piano ostunese, e griffe dei più importanti studi sui centri storici italiani. Il presidente dell'Istituto nazionale di Urbanistica, Federico Oliva. I professori Bernardo Sechi e Paola Viganò, entrambi docenti all'Università degli studi di Venezia, le cui firme compaiono in calce al Piano della città di Parigi, per volere del presidente Nicolas Sarkozy in persona. La ridda di fuoriclasse in campo, chiamati in causa dagli studi professionali concorrenti, ha reso naturalmente complicato il lavoro di selezione da parte della commissione comunale, che ha infine decretato la vittoria del professore Giorgio Goggi. Salvo, come prevede la legge, ulteriori colpi di scena dovuti a ricorsi e controricorsi già annunciati da qualcuno degli esclusi. La prima battuta d'arresto è stata determinata da una sorta di obiezione da parte del presidente Di Leverano, che ha parlato nel corso dell'ultima seduta, di "offerta anomala" da parte dello studio vincitore, leggi eccessivo ribasso dell'offerta rispetto alla base (150mila euro circa) e alla qualità della progettazione richiesta, chiamando i protagonisti della selezione a spiegare la presunta discrasia. Il professore Goggi ha dunque argomentato, passaggio assolutamente ordinario nelle pubbliche selezioni, quel divario, a quanto pare con assoluto successo.

Il nuovo Piano urbanistico generale può dunque, salvo complicazioni, contare su una offerta al ribasso assai vantaggiosa per il Comune stesso, ma soprattutto su un progettista dal curriculum di stazza come quello di Goggi, autorità indiscussa in materia. Il docente conta al suo attivo, oltre ad un ruolo di primo piano nell'ex esecutivo del capoluogo meneghino, la progettazione di opere in seno ai campionati mondiali di Italia '90, nel frontaliero italo-greco, ma anche una specifica competenza in materia di movimentazioni e trasporti. Nella esperienza decennale il docente conta, fra l'altro, una specifica conoscenza del territorio jonico-salentino e del capoluogo brindisino in particolare. Dettaglio che potrebbe fare la differenza, marcando il volto della Brindisi che verrà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune: sarà il professor Giorgio Goggi a redigere il Piano Urbanistico generale

BrindisiReport è in caricamento