menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianni Cuperlo

Gianni Cuperlo

Congresso Pd, un'assemblea per Cuperlo

BRINDISI - Parte anche nel Brindisino la campagna congressuale del Partito Democratico. E cominciano a delinearsi gli schieramenti soprattutto attorno ai due principali candidati alla segreteria nazionale, Gianni Cuperlo e il sindaco di Firenze, Matteo Renzi.

BRINDISI - Parte anche nel Brindisino la campagna congressuale del Partito Democratico. E cominciano a delinearsi gli schieramenti soprattutto attorno ai due principali candidati alla segreteria nazionale, Gianni Cuperlo, che ha cominciato il suo percorso politico negli anni Settanta, nella Federazione giovanile comunista italiama e poi nel Pci, e il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che in Puglia conta sul carisma del sindaco di bari, Michele Emiliano.

A Bari si è già svolta una riunione regionale del sostenitori di Cuperlo, che a Brindisi sono già costituiti in coordinamento promotore cui al momento aderiscono i parlamentari Salvatore Tomaselli ed Elisa Mariano, il sindaco Mimmo Consales, Carmine Dipietrangelo, il segretario provinciale Corrado Tarantino, Francesco Rogoli segretario dei Giovani democratici, Giuseppe Tagliente segretario del circolo Pd di Ostuni, Amelia Ignone e Loredana Legrottaglie, componente della segreteria regionale del Pd.

Proprio a seguito della riunione regionale per la costituzione dei comitati a sostegno di Gianni Cuperlo a segretario nazionale del Pd, il comitato a favore della piattaforma congressuale di Gianni Cuperlo ha convocato una riunione a Brindisi per venerdì 4 ottobre alle 17. Obiettivo, formare coordinamenti anche nei vari comuni della provincia, oltre che in città, per raccogliere le adesioni e "per sviluppare occasioni di confronto e di dibattito sul futuro dell'Italia e sull'idea di partito contenuti nel documento 'E' tempo di crederci' e che si può trovare sul sito www.giannicuperlo.com".

Secondo il coordinamento brindisino per Cuperlo segretario, "le decisioni della direzione avendo definito regole e tempi del percorso congressuale consentono di avviare finalmente il dibattito e il confronto sulle idee per il futuro del Paese e del Pd. Questo richiede un impegno e una organizzazione da parte di tutti coloro che hanno a cuore l'Italia e il futuro di una sinistra e di un centrosinistra di governo in grado di agire e di incidere in una società cambiata profondamente. L'analisi sull'Italia e le proposte coraggiose e innovative presenti nelle idee di Cuperlo ci appaiono convincenti e utili per superare difficoltà ed errori compiuti e soprattutto per determinare quel cambiamento e quel rinnovamento di cui ha tanto bisogno il paese e lo stesso Pd".

All'assemblea indetta per venerdì dal nucleo promotore del coordinamento provinciale sono invitati tutti i componenti la direzione provinciale, i segretari di circolo, gli amministratori pubblici e "quanti hanno liberamente dimostrato interesse e attenzione alle tesi sostenute da Gianni Cuperlo". I promotori del coordinamento per Gianni Cuperlo fanno sapere inoltre che hanno già dato la loro disponibilità a sostenere Cuperlo "molti dirigenti locali, iscritti e simpatizzanti del Pd,singole personalità del mondo cattolico assieme ad altre che si richiamano ai valori della sinistra e del socialismo europeo. Ma non bisogna dimenticare che "questo impegno congressuale deve naturalmente fare i conti con l'evolversi della crisi di governo in atto, per cui venerdì sarà l'occasione anche per fare il punto sulla crisi e sulle sue conseguenze".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento