menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Mimmo Consales

Il sindaco Mimmo Consales

Consales: "A disposizione dei magistrati"

BRINDISI - Il sindaco Mimmo Consales non ha ricevuto informazioni di garanzia, è a disposizione della procura ed ha affidato al suo legale di fiducia la stesura di una memoria sulle delibere finite nel mirino dei pm Giuseppe De Nozza e Savina Toscani: quelle relative alle proroghe degli incarichi di rassegna stampa e gestione del call-center alla News sas, società di cui il primo cittadino è stato socio, e dell'affidamento senza bando di gara della rassegna estiva Culturamiamo all'associazione Motumus, per un importo pari a 212mila euro.

BRINDISI - Il sindaco Mimmo Consales non ha ricevuto informazioni di garanzia, è a disposizione della procura ed ha affidato al suo legale di fiducia la stesura di una memoria sulle delibere finite nel mirino dei pm Giuseppe De Nozza e Savina Toscani: quelle relative alle proroghe degli incarichi di rassegna stampa e gestione del call-center alla News sas, società di cui il primo cittadino è stato socio, e dell'affidamento senza bando di gara della rassegna estiva Culturamiamo all'associazione Motumus, per un importo pari a 212mila euro.

È stato lo stesso Consales, nel pomeriggio, ad inviare agli organi di informazione un comunicato che annuncia la sua disponibilità ad essere ascoltato dalla procura "per fornire ogni necessario chiarimento".

«In riferimento alla ormai nota vicenda legata all'acquisizione di documentazione amministrativa da parte del personale della Digos, il sindaco di Brindisi precisa che, allo stato attuale, non ha ricevuto alcuna informazione di garanzia, anche se ha affidato al suo legale la stesura di una memoria riepilogativa riguardante proprio gli iter amministrativi seguiti per le questioni in oggetto».

Cosa abbia convinto il sindaco a questa mossa, è difficile dirlo: potrebbero essere state le richieste a chiarire la posizione dell'amministrazione, avanzate da Udc e Noi Centro, oppure le notizie che danno come già avvenuto l'interrogatorio da parte dei magistrati della ex vicesindaco Paola Baldassarre, che nei giorni scorsi ha revocato in autotutela la propria firma dalle delibere contestate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento