rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

"Consiglio comunale paralizzato da tensioni in maggioranza: sindaco chiarisca"

L'affondo delle forze di opposizione: "Il pubblico braccio di ferro tra Fratelli d'Italia e il resto dei partiti si sta riverberando palesemente sull'azione amministrativa"

BRINDISI - L'opposizione si unisce e parte, compatta, all'attacco dell'Amministrazione Marchionna. Sono passati poco più di due mesi dall'elezione del nuovo primo cittadino e i partiti di minoranza già parlano di una "crisi" all'interno delle forze che governano Brindisi: "L'amministrazione comunale di Brindisi non sia ostaggio delle beghe tra i partiti di maggioranza. Il teatrino di questi giorni, così come ampiamente previsto dalle forze di minoranza, sta paralizzando il funzionamento del consiglio comunale; non è accettabile tutta questa ingiustificata irresponsabilità". 

Il comunicato congiunto, diramato oggi (giovedì 3 agosto 2023) vede in calce le firme di: Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Impegno per Brindisi, Movimento regione Salento, Uguaglianza cittadina, lista Roberto Fusco sindaco. Prosegue la nota: "Il pubblico braccio di ferro, non più serpeggiante, tra Fratelli d'Italia e il resto dei partiti di maggioranza, dovuto principalmente all'iperattività e all’ingerenza del gruppo 'meloniano' in tutti i dossier dell'amministrazione comunale, si sta riverberando palesemente sull'azione amministrativa". 

Le opposizioni parlano di "messaggi criptici lanciati dal segretario provinciale di Idea per Brindisi", che rappresentano "l'ultimo 'casus belli'". Il riferimento è a una nota di Claudio Niccoli, segretario provinciale di Idea per Brindisi, nella quale si chiedeva, tra l'altro, "a tutte le forze politiche di emarginare chi continua a credere che fare politica sia business, arricchimento personale e difesa del proprio orticello".

Per le opposizioni, il significato di tali messaggi, definiti "criptici", "alla luce dello scambio di accuse con il responsabile provinciale di FdI, si manifesta in tutta chiarezza individuando i soggetti, o meglio i 'naviganti', destinatari di tali avvisi. Le accuse lanciate con quegli avvertimenti, perciò, ci preoccupano se, possibile, ancora di più". 

Il messaggio si chiude con un "appello" al primo cittadino: "Riteniamo quindi irrinunciabile una presa di posizione del sindaco Pino Marchionna affinché si chiariscano i reali motivi di queste tensioni e si garantisca la massima trasparenza nell'azione amministrativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Consiglio comunale paralizzato da tensioni in maggioranza: sindaco chiarisca"

BrindisiReport è in caricamento