Francavilla: novità per la zona Pip e cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Delibere approvate dal consiglio comunale. Anche le medie strutture di vendita potranno essere collocate nel centro produttivo del Comune

FRANCAVILLA FONTANA - Martedì 18 febbraio a Castello Imperiali si è tenuto il primo Consiglio Comunale del 2020. Nel corso della seduta sono state adottate due importanti delibere che interessano la zona Pip, centro produttivo nevralgico per l’economia cittadina.

Il primo provvedimento riguarda il Piano delle medie strutture di vendita che, grazie ad una modifica del Documento Strategico del Commercio, potranno essere collocate all’interno della Zona PIP. Le medie strutture di vendita sono esercizi commerciali, con una superficie minima di 251 mq e massima di 2500 mq, specializzate nella commercializzazione di articoli alimentari e non alimentari. In base alla dimensione, identificata con i codici M1, M2 ed M3, l’esercizio commerciale deve adempiere a determinati obblighi relativi alla viabilità interna alla struttura ed al parcheggio che devono essere funzionali alla tipologia di esercizio.

La seconda delibera riguarda la Variante normativa al Piano di Fabbricazione. A quasi 11 anni dalle modifiche proposte dal Commissario Straordinario, si apre formalmente alla possibilità di insediamenti di altra natura rispetto alle attività artigianali e industriali, considerate come uniche tipologie insediative nella progettazione originaria della Zona PIP del 1979. La variante recepisce i vari orientamenti giuridici provenienti dai diversi livelli istituzionali, è conforme al PUG, agli standard urbanistici previsti, ivi compresa la normativa sovraordinata (ad esempio il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale).

I due atti pongono le basi per la successiva adozione della variante normativa alle NTA (Norme Tecniche di attuazione) della zona PIP che consentirà di dotare Francavilla Fontana di uno strumento urbanistico e produttivo più consono alla mutata realtà economica. Lavoro, quest'ultimo, reso possibile anche grazie alla collaborazione, in sede di osservazioni dell'adottato PUG e degli atti propedeutici alle varianti, tra gli uffici, gli Assessorati ad Urbanistica ed Attività Produttive e le imprese, attraverso i loro organi di rappresentanza ed il Consorzio Imprese Riunite.

Il Consiglio Comunale ha approvato, inoltre, la convenzione per la progettazione e la gestione delle attività relative del Servizio Civile Universale. Francavilla Fontana entrerà nel sistema aggregandosi ad altri comuni con capofila Brindisi. La convenzione è finalizzata a realizzare e progettare i programmi di intervento che riguarderanno prevalentemente i settori di assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale. I progetti di servizio civile si rivolgeranno a giovani tra i 18 anni e i 28 anni.

Nel corso dei lavori dell’Assise Cittadina è stata approvata all’unanimità la mozione di adesione al “Manifesto della comunicazione non ostile” e alla campagna “#cambiostile”. I due documenti, già sottoscritti da molti comuni come Milano, Torino, Bari e Palermo, forniscono un decalogo di comportamenti da adottare per una convivenza pacifica su internet. Si tratta di un impegno di responsabilità condivisa che stimola una discussione con toni rispettosi e civili.

La sottoscrizione del documento da parte degli esponenti politici comporta un impegno affinché il dibattito sia concentrato su contenuti e idee orientati al bene comune, attraverso un linguaggio rispettoso e non ostile, evitando che la rete possa diventare una zona franca dove tutto è permesso. Il Consiglio Comunale ha deciso inoltre di istituire la figura dell’Osservatore dei linguaggi che avrà il compito di fornire indicazioni sull’uso corretto dei nuovi strumenti di comunicazione, monitorare l’uso pubblico del linguaggio segnalando alle Istituzioni eventuali criticità e sensibilizzare le nuove generazioni ad un uso responsabile di ogni piattaforma comunicativa. Grazie a questo strumento, adottato per la prima volta tra i comuni sottoscrittori delle campagne, sarà possibile monitorare anche su scala locale le dinamiche innescate dall’uso inappropriato del linguaggio che, negli ultimi anni, ha raggiunto dimensioni preoccupanti.

La seduta consiliare, infine, ha completato l’iter per la concessione della Cittadinanza Onoraria alla Senatrice Liliana Segre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Dopo le ultime notizie politica durissima con i vertici Asl Brindisi

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento