rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Consiglio comunale, quattro ore per approvare il regolamento del Centro anziani

BRINDISI - Sono servite quattro ore di Consiglio comunale per trovare un’intesa sul regolamento del Centro anziani, fermo restando che i vari emendamenti sul tema presentati da maggioranza e opposizione sono stati ritirati o bocciati.

BRINDISI - Sono servite quattro ore di Consiglio comunale per trovare un?intesa sul regolamento del Centro anziani, fermo restando che i vari emendamenti sul tema presentati da maggioranza e opposizione sono stati ritirati o bocciati.

Sarà un Centro anziani più politicizzato di prima, con l?inserimento nell?organico di un consigliere di maggioranza e uno di opposizione, e questa mattina il Consiglio comunale ha discusso proprio del regolamento per il funzionamento del centro sociale polivalente e dell?approvazione del rendiconto del 2008 e della previsione 2009 dell?Istituzione per la prevenzione dell?emarginazione e del disagio sociale nella città di Brindisi.

Il Consiglio era iniziato con le dichiarazioni al vetriolo del consigliere Vincenzo Guadalupi (Sel-Rifondazione): ?Finora la gestione del centro è stata a dir poco casereccia?. Accuse alle quali ha risposto il consigliere di maggioranza Luigi Modugno, che nei mesi precedenti aveva avuto la delega per il Centro: ?Non credo affatto di averlo gestito male, gli attacchi che sto ascoltando mi sembrano del tutto pretestuosi?.

Numerosi sono stati gli emendamenti al regolamento, ma alla fine quasi tutto è rimasto pressoché invariato. Uno degli emendamenti vedeva le prime firme di Nicola Di Donna, Francesco Cannalire e Angelo Rizziello e chiedeva che venisse eliminato proprio il passaggio sui due consiglieri comunali. Ma dopo un incontro tra i capigruppo, l?emendamento è stato ritirato. Bocciati, invece, sia quello proposto dallo stesso Modugno sia quello presentato dal capogruppo del Pd Salvatore Brigante: il primo chiedeva che venisse invece nominata una persona delegata dal sindaco (anche non consigliere comunale), ma la richiesta ha visto un solo voto a favore (quello di Maurizio Colella, Modugno era anche assente al momento di pronunciarsi). Brigante, invece, aveva chiesto che venissero coinvolte rappresentanti sindacali e delle associazioni di volontariato, da scegliere anche attraverso sorteggio. Bocciata anche quest?idea: cinque sì, 18 no e due astenuti. ?In ogni caso le associazioni di volontariato sono già presenti con i tavoli permanenti e hanno funzione di controllo?, ha osservato l?assessore ai servizi sociali Gabriella Dell?Aquila.

Il regolamento, comunque, è stato senza troppi intoppi: 26 sì, zero no, e quattro astenuti. Tra le novità, anche la regolamentazione degli ingressi per i non residenti a Brindisi: non si dovrà superare la soglia del 5%, e dovranno pagare anche un ticket.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, quattro ore per approvare il regolamento del Centro anziani

BrindisiReport è in caricamento