menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consiglio dei ministri introduce la doppia preferenza anche in Puglia

Varato un decreto che rimedia alla decisione adottata nei giorni scorsi dal consiglio regionale. Vale il principio della parità di genere

Anche in Puglia si voterà con il sistema della doppia preferenza. Con un decreto varato nella serata di oggi, il Consiglio dei ministri ha rimediato alla decisione presa nei giorni scorsi dal consiglio regionale pugliese. In questo modo verrà rispettato il principio della parità di genere. L’elettore, infatti, in occasione delle elezioni regionali in programma domenica 20 e lunedì 21 settembre, potrà indicare il nome di un candidato uomo e di uno donna. Al prefetto di Bari, Antonio Bellomo, è stato inoltre affidato l’incarico di commissario straordinario con la funzione di provvedere "agli adempimenti strettamente conseguenti" per l'attuazione del decreto sulla doppia preferenza di genere nelle Regionali in Puglia.

Dopo l'approvaione della delibera, unico punto all'ordine del giorno della seduta del Consiglio dei ministri, il premier Giuseppe Conte ha lanciato un appello tramite il suo profilo Facebook: "Rivolgiamo adesso un appello a tutte le forze parlamentari, senza distinzioni tra maggioranza e opposizioni: sarebbe davvero un bel segnale che il decreto legge appena approvato dal Consiglio dei Ministri riunito in seduta straordinaria fosse convertito in legge all'unanimità dal Senato e dalla Camera". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento