Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

"Ancora molta confusione sui Cis": D'Attis interroga il ministro Provenzano

Il ministro per il Mezzogiorno Provenzano verrà interpellato mercoledì (21 ottobre) a Montecitorio, durante il question time

BRINDISI – Il deputato Mauro D’Attis (Forza Italia) interroga il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Giuseppe Provenzano, sui Contratti istituzionali di Sviluppo (Cis) delle città di Brindisi e Lecce. “Il Cis – chiede il parlamentare - è già stato definito anche se per entrare in vigore serve un decreto ministeriale istitutivo oppure è tutto da fare?”

Si tratta di un interrogativo scaturito da un incontro con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Mario Turco, che si è svolto venerdì scorso (16 ottobre) presso il Comune di Mesagne, in presenza del sindaco Toni Matarrelli, del deputato Giovanni Aresta (Movimento 5 stelle) e del consigliere regionale Mauro Vizzino. Non invitato il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, nonostante sia proprio il Comune capoluogo a dover beneficiare dei finanziamenti per il rilancio dell’economia del territorio.  Chiaro dunque l’intento di includere anche altri Comuni della provincia nei Cis: un'ipotesi che ha aperto un vivace confronto fra i sostenitori dell'allargamento e chi invece difende l'impianto originario del Cis. 

“Tra lungaggini burocratico-ministeriali e incongruenze politiche – afferma D’Attis in una nota -  il dato è che sui Cis di Brindisi e Lecce c’è ancora molta confusione. E proprio su questo interpellerò domani nell’Aula di Montecitorio, durante il question time, il Ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno, dal quale mi aspetto risposte convincenti su quali sono le risorse stanziate e quali quelle richieste, e a valere su quali programmi, ovvero quali sono i tempi per l'effettivo avvio del progetto”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ancora molta confusione sui Cis": D'Attis interroga il ministro Provenzano

BrindisiReport è in caricamento