Sabato, 12 Giugno 2021
Politica

Contratto istituzionale di sviluppo, si inizia a ingranare per i fondi a Brindisi

Riccardo Rossi: "Le priorità sono la valorizzazione della costa, i processi di rigenerazione urbana e lo sviluppo dei grandi attrattori come l'ex collegio Tommaseo"

BRINDISI - Ieri, martedì 12 gennaio, c’è stato un nuovo incontro operativo in videoconferenza per il Contratto istituzionale di sviluppo delle città di Brindisi e Lecce. Riccardo Rossi, sindaco di Brindisi, dalla sua pagina Facebook fa sapere che "siamo nella fase di finalizzazione delle progettualità attraverso il confronto con l'agenzia Invitalia, coordinata dall’avvocato Giovanni Portaluri".

"E' iniziata - prosegue Rossi - l'analisi dettagliata delle proposte che avevamo già selezionato e consegnato nel mese di agosto 2020, le cui priorità per Brindisi sono la valorizzazione della costa, i processi di rigenerazione urbana e lo sviluppo dei grandi attrattori come l'ex collegio Tommaseo, con l'insediamento universitario. Abbiamo inoltre verificato tutte le questioni tecniche necessarie al completamento dell'iter che porterà alla formalizzazione del contratto col Governo. Invitalia ci ha fornito i referenti della sua struttura con i quali gli uffici comunali si rapporteranno da subito".

Lunedì prossimo (18 gennaio) è in calendario un incontro tra il sindaco e presidente della Provincia di Brindisi con il presidente della Provincia di Lecce e i comuni della fascia nord di Lecce e di quella sud di Brindisi, per lavorare all'area cerniera che funge da raccordo tra le progettazioni delle due città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto istituzionale di sviluppo, si inizia a ingranare per i fondi a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento