Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica Ceglie Messapica

Criticità nel Pta, sindaco e consigliere al ministro: "Occorre agire prima dell'estate"

La terza missiva a Orazio Schillaci per la mancata rimodulazione del servizio emergenza-urgenza e la carenza di personale infermieristico nell'ospedale di comunità

CEGLIE MESSAPICA - Dopo aver lanciato l'allarme il 21 maggio e il 7 giugno, ecco un'altra missiva per far intervenire il ministro della Salute, Orazio Schillaci, al fine di risolvere alcune criticità sanitarie a Ceglie Messapica, anche perché la stagione estiva è alle porte. La prima lettera era stata inviata per ovviare alla mancata rimodulazione del servizio emergenza-urgenza 118, presso il Pta, segnalando anche la carenza di personale presso l'ospedale di comunità. In questi giorni, Il sindaco di Angelo Palmisano e il consigliere, con delega alla sanità, Cataldo Rodio, hanno scritto nuovamente al ministro.

Si legge nella missiva: "Ribadiamo ancora una volta che nessun provvedimento è stato ancora adottato per fronteggiare la situazione ormai cronica, oltre che emergenziale [...]. Così come rimarcato nella nostra missiva, la stessa dgr (deliberazione Giunta regionale, ndr), prevedeva una rivalutazione che ad oggi non risulta agli atti. Visto l'approssimarsi della stagione estiva, che vedrà il notevole aumento della popolazione nei territori di competenza del pta (presidio territoriale di assistenza, ndr) di Ceglie Messapica, risulterà anche per quest'anno assolutamente necessario il ripristino dell'automedica al fine di garantire, per la popolazione residente e non, i livelli minimi di assistenza che altrimenti risulterebbero disattesi".

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticità nel Pta, sindaco e consigliere al ministro: "Occorre agire prima dell'estate"
BrindisiReport è in caricamento