menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Carito

Antonio Carito

Criticò il viaggio a Mosca: querelato

BRINDISI – L’imprenditore turistico Antonio Carito è stato querelato dal presidente e dal vicepresidente del Consiglio comunale di Brindisi, Luciano Loiacono e Pietro Guadalupi, che hanno ritenute offensive della loro persona le frasi scritte dallo stesso Carito sulla sua bacheca facebook, riprese da un articolo di BrindisiReport.it.

BRINDISI - L'imprenditore turistico Antonio Carito è stato querelato dal presidente e dal vicepresidente del Consiglio comunale di Brindisi, Luciano Loiacono e Pietro Guadalupi, che hanno ritenute offensive della loro persona le frasi scritte dallo stesso Carito sulla sua bacheca facebook, riprese da un articolo di BrindisiReport.it.

Le frasi risalgono al 21 marzo scorso e riguardavano il viaggio istituzionale dei due rappresentanti politici al Mitt, la Borsa del Turismo di Mosca. L'imprenditore aveva sollevato dei dubbi sulla effettiva utilità di quella spesa, anche perché della missione non erano stati messi al corrente gli operatori turistici locali.

"Ovviamente non è discussione la necessità di una adeguata promozione turistica, ma appunto - disse Carito - deve essere 'adeguata' e deve scaturire da una seria programmazione e gestione dei beni paesaggistici e monumentali e sopra a tutto in coordinazione con gli attori principali (tour operator, hotel, vettori , ristoratori, guide turistiche)".

L'imprenditore chiedeva inoltre: «Qual è lo scopo della 'missione', cosa sono andati a presentare? Quali programmi? Quali iniziative? Hanno preventivamente effettuato ricerche sui flussi dei traffici turistici? In base a quali competenze professionali partecipano a tali eventi?».

I due politici non hanno mai risposto alle domande, preferendo invece presentare una querela per diffamazione, pratica ormai fin troppo diffusa in Italia nei confronti di quanti criticano o paventano dubbi sull'operato dei politici. Così Carito risulta indagato e oggi ha ricevuto l'informazione di garanzia.

Non sarebbe stato meglio rispondergli pubblicamente, magari con una relazione sui risultati della missione?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento