menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore De Stradis

Salvatore De Stradis

De Stradis: “Aspettando Italia Navigando, il porto puzza”

OSTUNI - “Da settimane l’area portuale di Villanova si sta caratterizzando per la massiccia e nauseabonda presenza di alghe marine che, favorite dall’aumento delle temperature primaverili, tendono ancor più ad alimentare i processi fermentativi con ulteriore aggravio di cattivi odori”. E’ quanto si legge in un'interrogazione presentata dal consigliere comunale della Sinistra alternativa, Salvatore De Stradis.

OSTUNI - "Da settimane l'area portuale di Villanova si sta caratterizzando per la massiccia e nauseabonda presenza di alghe marine che, favorite dall'aumento delle temperature primaverili, tendono ancor più ad alimentare i processi fermentativi con ulteriore aggravio di cattivi odori".

E' quanto si legge in un' interrogazione presentata dal consigliere comunale della Sinistra alternativa, Salvatore De Stradis.

"Tale situazione - afferma De Stradis - comporta non solo un pessimo segnale sul piano dell'impatto turistico all'inizio della stagione di maggiore afflusso di presenze esterne ma anche problemi di carattere igienico atteso il fatto che l'aria risulta decisamente poco sopportabile, anche alla luce delle diverse attività di ricezione turistica presenti in zona (bar ristoranti focaccerie).Il malcontento dei turisti che capitano in zona e degli operatori economici ivi presenti è forte e unanime".

Attraverso l'interrogazione, De Stradis chiede di sapere, con urgenza, "quali provvedimenti il Comune intende adottare in tempi necessariamente brevi per sollevare l'area di Villanova da queste nefaste presenze".

Tutto questo, in attesa di Italia Navigando. Nel porto del futuro, a Villanova ci credono in pochi: "Passeranno anni", sussurrano gli operatori.

Il progetto elaborato per il rilancio e la riqualificazione del porticciolo, prevede sulla carta opere destinate a dare luogo ad una struttura portuale con ormeggi distinti per categoria e dimensione. "Italia navigando"("Spa" controllata da "Invitalia", l'agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa) si sarebbe impegnata ad investire 12 milioni di euro, tra fondi propri, quelli ricavati dalla cessione degli ormeggi e quelli pubblici

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento