Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

"Decarbonizzazione, è paradossale che Brindisi sia esclusa dai fondi"

La mozione di Paolo Pagliaro, capogruppo de La Puglia Domani, che impegna la Giunta Emiliano a battersi per il Just Transition Fund

BRINDISI - "La decarbonizzazione non sia solo una bandiera ideologica. E' dovere del governo regionale fare tutto il possibile affinché all'area di Brindisi, esclusa dai beneficiari del Just Transition Fund, siano destinate le risorse che le spettano, anche a titolo di risarcimento per le pesanti conseguenze dello sfruttamento energetico di combustibili fossili. Per questo ho presentato una mozione che impegni la Giunta Emiliano a battersi per l'inclusione della provincia brindisina tra i destinatari dei fondi europei stanziati per la transizione energetica e ambientale". E' quanto dichiara Paolo Pagliaro, capogruppo de La Puglia Domani e presidente del Movimento Regione Salento.

"E' paradossale - prosegue Pagliaro - che resti fuori proprio Brindisi, che ha fondato l'economia degli ultimi trent'anni sulla produzione di energia dal carbone e che ha pagato un prezzo altissimo per lo sviluppo industriale del Paese, in termini di consumo del suolo e di inquinamento. Non possiamo accontentarci delle briciole, ossia dei fondi destinati alla dotazione infrastrutturale dell’area portuale di Capobianco, in vista della trasformazione in zona franca doganale. All'area brindisina serve un'iniezione massiccia di risorse, che le consentano davvero di uscire dalla schiavitù del carbone e di ricostruire la propria economia su basi nuove, partendo dalla bonifica delle porzioni di territorio ancora recuperabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Decarbonizzazione, è paradossale che Brindisi sia esclusa dai fondi"

BrindisiReport è in caricamento