rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

"Dimissioni non di Giunta, ma di Ecclesie"

BRINDISI - "Abbiamo verificato le deleghe assegnate e evidentemente vi è la responsabilità politica diretta del vice sindaco delegato all'edilizia scolastica che, però, non esenta gli altri, a cominciare dal sindaco e dall'assessore all'Istruzione, dalle loro responsabilità politiche indirette".

BRINDISI - "Abbiamo verificato le deleghe assegnate e evidentemente vi è la responsabilità politica diretta del vice sindaco delegato  all'edilizia scolastica che, però, non esenta gli altri, a cominciare dal sindaco e dall'assessore all'Istruzione, dalle loro responsabilità politiche indirette. Pertanto a rettifica del precedente si invia il seguente comunicato con la richiesta di dimissioni dell'assessore delegato alla edilizia scolastica". Nel giro di un'ora corregge il tiro il centrodestra brin disino, e spiega che chi deve rassegnare il mandano non è l'assessore alla Pubblica istruzione e Sport, Giunta, ma Enzo Ecclesie, il numero due dell'amministrazione (pur confermando la corresponsabilità, ad avviso dell'opposizione, dello stesso Giunta e del sindaco).

"La Regione Puglia ha pubblicato le graduatorie con le quali si distribuiscono 12 milioni di euro del 'Decreto del Fare' per la riqualificazione del patrimonio scolastico. I progetti ammessi sono 135 e nessuno riguarda il Comune di Brindisi. Tutti i 10 progetti presentati dall'amministrazione Consales sono stati dichiarati irricevibili e quindi scartati dalla graduatoria. Un grave danno per il Comune che perde una occasione rara di finanziare la ristrutturazione e messa in sicurezza delle scuole cittadine", accusano i gruppi consiliari di centrodestra.

"In pratica Brindisi ha perso una possibilità di finanziamento per diversi milioni di euro. Quanto accaduto è un danno economico ma anche una vicenda che ci fa vergognare a livello regionale. Brindisi è l'unico Comune i cui progetti presentati sono stati tutti scartati. E questo è sinonimo di sciatteria - è l'attacco dell'opposizione - nell'amministrare la cosa pubblica. Di fronte a tutto ciò si chiedono pubblicamente le dimissioni dell'assessore delegato all'edilizia scolastica come gesto di dignità e assunzione di responsabilità. I gruppi consiliari di Popolo della Libertà (PdL), Futuro e Libertà (Fli), La Puglia prima di tutto (Lppdt) e Movimento Regione Salento (Mrs)".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dimissioni non di Giunta, ma di Ecclesie"

BrindisiReport è in caricamento