menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il dormitorio di via Provinciale S.Vito

Il dormitorio di via Provinciale S.Vito

Domani riapre il capannone-dormitorio

BRINDISI - Domani gli immigrati ospitati nella struttura del rione Perrino faranno ritorno nel capannone-dormitorio di via Provincia San Vito, ristrutturato e reso più accogliente in 70 giorni, solo 10 giorni in più rispetto al termine fissato dal sindaco. Un risultato importante per Consales e l'assessore ai Servizi sociali Marika Rollo.

BRINDISI - Con soli dieci giorni di ritardo rispetto al cronoprogramma inizialmente stabilito, l'Amministrazione comunale mantiene la promessa di ristrutturare in due mesi il centro di accoglienza per gli immigrati di via Provinciale San Vito. Domani infatti i circa 80 cittadini africani che il 15 gennaio scorso erano stati trasferiti nella ex scuola di via Sele, al rione Perrino, faranno ritorno nel capannone-dormitorio del rione Minnuta, che nel frattempo è stato ristrutturato e dotato di servizi.

Il contro-trasferimento è fissato per domani pomeriggio alle ore 16.30. Per il sindaco Mimmo Consales e per l'assessore Marika Rollo si tratta di un risultato importante, che la giunta intende però condividere anche con le parti sociali: alla riapertura della struttura saranno infatti presenti anche il prefetto e l'arcivescovo.

Ognuno degli ospiti del centro potrà soggiornarvi per un massimo di sei mesi: durante questo periodo dovrà trovare un lavoro e una abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento