Politica Cellino San Marco

Cellino San Marco domenica al voto tra bufera giudiziaria e incubo Xylella

Finisce questa sera la campagna elettorale per ridare a Cellino San Marco una giunta ed un primo cittadino, dopo gli arresti della scorsa primavera di sindaco e assessori per una sequenza di episodi corruttivi e lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni criminose. Si va a votare domenica prossima 15 novembre dalle 7 alle 23

CELLINO SAN MARCO – Finisce questa sera la campagna elettorale per ridare a Cellino San Marco una giunta ed un primo cittadino, dopo gli arresti della scorsa primavera di sindaco e assessori per una sequenza di episodi corruttivi e lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni criminose. Si va a votare domenica prossima 15 novembre dalle 7 alle 23, con turno unico. Il Comune è commissariato dall’epoca della bufera giudiziaria, e sono cinque i candidati in corsa, tra i quali due donne. Ad eccezione della lista del M5S, le altre sono civiche trasversali ai partiti tradizionali. La domanda pressante è se Cellino San Marco ritroverà una buona politica, all’amministrazione del paese, oppure se sta per aprirsi un altro periodo di incertezze.

I candidati sindaco sono Gianluca Budano, espressione della lista “RicostruiAmo Cellino”, in area centrosinistra con Pd a far da traino; Tonino De Luca con “Cellino Democratica”, imbastita attorno all’altra parte del Pd; Luisa De Mariani,  in corsa per il Movimento Cinque Stelle; Rosalba Gatto di “Cellino nel cuore”, civica aperta a destra, Forza Italia in primis, così come a sinistra; Lorenzo Mazzotta della lista “L’Impegno” a vocazione centrista“. Su di loro, nelle scorse settimane sono piovuti vari appelli, incluso quello della Chiesa, per riportare alla piena legalità la gestione della cosa pubblica nella cittadina.

Si va al voto mentre la popolazione è presa dall’evoluzione del problema Xylella, che ha investito in pieno anche Cellino San Marco assieme a Torchiarolo e San Pietro Vernotico, con la mobilitazione dei movimenti locali contro le eradicazioni e tante incertezze sul futuro dell’economia agricola, che ruota attorno al vino ma anche attorno alla produzione olearia. E si va al voto mentre sono in dirittura di arrivo i giudizi davanti al giudice delle indagini preliminari, per chi ha scelto i riti abbreviati e il patteggiamento, e mentre è stato avviato anche il processo con rito ordinario per i restanti imputati.

Vincerà il candidato sindaco che otterrà la maggioranza relativa di voti. Si vota infatti con turno unico essendo Cellino un comune con meno di 15mila abitanti. Si andrà al ballottaggio alla seconda domenica successiva solo in caso di parità di voti tra due candidati. La lista del sindaco vincente otterrà i 2 terzi dei consiglieri, con la possibilità di un ulteriore seggio se dividendo per tre si otterranno decimali superiori a 0,5. Il resto sarà distribuito in maniera proporzionale alle altre liste.

Le liste e i candidati consiglieri

Luisa De Mariani (M5S): Ugo Caroppo, Andrea Casilli, Roberto Chiriatti, Francesco Cuna, Giacomo De Bello, Mina De Luca, Massimo Marino, Vincenzo Miccoli, Antonella Quarta, Daniela Renna, Luigi Renna e Daniela Valentino.

Lorenzo Mazzotta (Lorenzo Mazzotta Sindaco): Gianluca Bello 39 anni, Marika Colaci 27 anni, Luigi Coppola 32 anni, Ilenia Locorotondo 31 anni, Raffaele Martina 46 anni, Pasqualino Mauramati 50 anni, Giada Occhibianco 29 anni, Mario Penna 68 anni, Linda Punzetti 30 anni, Giuseppina Vilei 45 anni, Cristian Vincenti 42 anni, Pancrazio Zimbari 53 anni.

Tonino De Luca (Cellino Democratica): Vincenzo Bernardini 56 anni, Francesco Briganti 42 anni, Valentina Cascione 26 anni, Alberico De Lorenzo 48 anni, Marco Garganese 33 anni, Roberta Marino 23 anni, Marco Martina 48 anni, Antonino Mazzotta 57anni, Claudio Moncullo 52 anni, Nicola Pezzuto 31 anni, Marialuce Rollo 27 anni, Giovanna Tafuro 53 anni.

Gianluca Budano (RicostruiAmo Cellino): Cosimo Andriani 70 anni, Simona Cesano 33 anni, Silvia Colucci 35 anni, Silvano De Lorenzo 62 anni, Emanuele Friscina 40 anni, Marco Manca 62 anni, Maria Martina 44 anni, Davide Montinaro 39 anni, Emanuele Pezzuto 34 anni, Maria Rita Romano 34 anni, Giuseppe Ruggiero 44 anni e Claudia Solazzo 43 anni.

Rosalba Gatto (Cellino nel cuore): Francesco Bagordo, Roberto Carulli, Antonietta Cocciolo, Raffaele De Luca, Anna Maria Ferulli, Giovanna Manca, Marco Orofalo, Gianfranco Pezzuto, Marco Marra, Eva Quistelli, Silvestro Ratta e Raffaele Simone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellino San Marco domenica al voto tra bufera giudiziaria e incubo Xylella

BrindisiReport è in caricamento